More

    HomeEvidenzaVola la Cav Libera Virtus: 3-0 alla Dannunziana Pescara e primato solitario

    Vola la Cav Libera Virtus: 3-0 alla Dannunziana Pescara e primato solitario

    Il sestetto gialloblu di Albanese ora atteso dall'impegnativa trasferta a Castellana Grotte

    Pubblicato il

    Settima vittoria in altrettante partite per la Cav Libera Virtus, che si sbarazza 3-0 del fanalino di coda Dannunziana Pescara (25-23; 25-12; 25-6 i parziali). Sfida come da pronostico per le ofantine, anche se nel primo set hanno faticato un po’ contro avversarie volitive malgrado l’ultimo posto. Coach Albanese manda in campo: la diagonale formata da Altomonte e Giordano; Costantini e Martilotti di banda; Piemontese e di Candia centrali, più Valecce libero. Le ospiti rispondono con: Russo, Cipriani, Damiani, Di Tonto, Lo Iacono, Di Tizio e D’Orazio libero. La partenza buona delle virtussine è vanificata dal ritorno delle abruzzesi, che si portano perfino avanti (11-14), con il tecnico di casa che cerca con Fagnillo di cambiare qualcosa in regia, ma troppi anche gli errori in fase di attacco. Il ritorno in campo di Altomonte dopo qualche scambio dà la giusta spinta alla Cav, che però non riesce ad allungare nonostante le bordate di Costantini e Giordano. Il finale di set è equilibrato, Pescara non soffre di inferiorità e rimonta dal 22-20 al pari 22, poi Costantini regala il set point ed un attacco out delle avversarie consegna un set sorprendentemente sofferto.

    Le gialloblu cominciano sicure il secondo periodo: Di Candia realizza due aces ed è 5-0, malgrado resti qualche piccola sbavatura. Cerignola sa però come uscire dai leggeri passaggi a vuoto ed è 8-3 alla prima interruzione tecnica, grazie anche ai molteplici svarioni della Dannunziana. Costantini va regolarmente a segno, Piemontese puntuale nei primi tempi (14-5): fra le biancazzurre positiva in prima linea Cipriani, ma è troppo poco (16-7). Sul 20-10 Albanese cambia la diagonale, inserendo Fagnillo e la debuttante Grazia Palladino (classe 2002) al posto di Altomonte e Giordano. Battuta vincente del capitano Martilotti, muro di Costantini e si va al secondo cambio di campo. Del tutto senza storia la terza frazione: fra le cerignolane c’è Sgherza per Costantini, e la subentrata timbra un servizio vincente, imitata dalle compagne Martilotti e Giordano (8-1). La laterale calabrese sforna aces in serie e la Libera Virtus vola sul 14-3, con una potente schiacciata mancina di seconda di Altomonte. L’ampio divario permette ad Albanese di operare altre sostituzioni: di nuovo Fagnillo al palleggio, la quale serve ottimamente Piemontese per una fast impeccabile. Dentro anche Ilaria Palladino e Mansi per Martilotti e Piemontese: le virtussine lasciano le briciole alle rivali e Di Candia a muro archivia la pratica.

    Per effetto della sconfitta dell’Asem Bari, la Cav Libera Virtus resta sola al comando della classifica a punteggio pieno: sabato prossimo un nuovo banco di prova importante, con la trasferta proprio sul campo del Grotte di Castellana vittorioso sulle biancorosse e ad una sola lunghezza di distanza dalle gialloblu.

    CLASSIFICA ALL’OTTAVA GIORNATA

    Cav Libera Virtus Cerignola 21; Grotte di Castellana 20; M2G Solutions Asem Bari 18; Brindisi-San Vito Volley, Volley Manfredonia 17; Volley Virtus Orsogna 14; Assitec 2000 Sant’Elia 9; Coged Teatina Chieti, Pvg Bari 8; Pallavolo Minturno 6; Realcaffèmoka Sirs Sabaudia, Polisportiva Cisterna 88 3; Dannunziana Pescara 0.