lunedì, 17 Febbraio - 01:39
pub_728_90
Sportweb

Agguato San Marco in Lamis, Carota (Siulp): «Prioritario intervenire per l’emergenza sicurezza»

Il segretario provinciale chiede l'intervento delle Istituzioni per opporsi alle fazioni criminali

i più letti

“Alessia e Livia, vi ricordate della vostra mamma?”: l’appello social per le gemelline Schepp scomparse nel 2011

Quattromila condivisioni, centinaia di commenti. Le gemelline Schepp non sono state dimenticate, e non soltanto dalla loro mamma Irina...

Lancia scooter contro i carabinieri per evitare controllo: arrestato 32enne di Cerignola

È il secondo arresto dello stesso tipo in pochi giorni. Ancora una volta, a Cerignola, un motociclista non ha...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai...

Pubblichiamo di seguito ed integralmente un comunicato stampa di Michele Carota, segretario provinciale del Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia), il quale commenta l’efferato atto di sangue consumatosi questa mattina a San Marco in Lamis, con quattro persone uccise fra cui un boss della zona. Carota sottolinea la necessità di agire per restituire un minimo di serenità e sicurezza ad un territorio che sta assistendo ad una recrudescenza di eventi criminosi e di agguati.

La strage che si è verificata questa mattina è l’epilogo sulle gravi problematiche che attanagliano la capitanata e sulle quali abbiamo lanciato l’allarme da tempo. Pur comprendendo tutte le difficoltà che ci sono adesso, considerato che questo fatto potrebbe rappresentare non la fine ma l’inizio di una faida ancora più sanguinosa, occorre intervenire immediatamente come da noi richiesto da tempo. Ciò presuppone che i problemi che il SIULP ha messo sul tappeto, come la revisione degli organici e l’individuazione di idonei e nuovi locali che liberino risorse per destinarli al controllo del territorio piuttosto che al mantenimento di strutture completamente inidonee come quelle di San Severo e Cerignola, è una questione che è diventata una priorità. Noi conoscendo la sensibilità del Ministro e del Capo della Polizia auspichiamo quanto prima la loro presenza in questa realtà affinchè prendano direttamente coscienza non tanto dei livelli di pericolosità di questo territorio, poiché ad entrambi noti, ma quanto delle difficoltà che noi incontriamo quotidianamente nel dover operare alle attuali condizioni che necessitano di risoluzioni coraggiose e prioritarie.

Ci rendiamo disponibili fin da ora su un tavolo tecnico per fare proposte più articolate anche rispetto a risoluzioni radicali che rendano il territorio più sicuro e quindi in grado di prosperare non solo sotto il profilo sociale ma anche economico.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

A Foggia c’è una sede Dia. «E adesso più denunce»

La Puglia ha la terza sede della Dia, la direzione investigativa antimafia, da ieri operativa a Foggia dopo quelle...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai danni del Bitonto: vittoria più...

Torna al successo la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola, battuta 3-1 Tuglie

Torna a vincere il sestetto fucsia della Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che, nella sfida di ieri sera contro la Talion Volley Tuglie davanti al...

Martedì 18 febbraio workshop tematico all’Itc “Dante Alighieri” di Cerignola

"Recupero e valorizzazione del patrimonio frutticolo locale": è il tema del workshop tematico che si terrà martedì 18 febbraio a partire dalle ore 16...

Domani a Cerignola la Giornata provinciale del Ringraziamento di Coldiretti

Si celebra domani domenica 16 febbraio 2020, a Cerignola, in provincia di Foggia, la Giornata provinciale del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951...