pub_728_90
Sportweb

La Casa della Solidarietà ha festeggiato il suo primo compleanno

i più letti

Una sfilata di moda ha celebrato il decimo anniversario dell’indirizzo Industria e Artigianato per il Made in Italy

L’evento ha ricostruito l’affascinante percorso di crescita personale e professionale compiuto dalle alunne nel corso dei dieci anni di...

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una...

E’ trascorso un anno esatto dall’apertura della Casa della Solidarietà nell’ex Carcere di Cerignola e il primo compleanno, festeggiato sabato scorso, è stata l’occasione giusta per riepilogare tutte le attività svolte. La Casa della Solidarietà, gestita dalle associazioni “SAFE”, “Centro d’Ascolto mons. Antonio Palladino” e “Croce Rossa Italiana”, principalmente offre supporto psicologico e materiale ai cittadini meno abbienti. Alle celebrazioni di sabato pomeriggio hanno partecipato non solo le associazioni che gestiscono la struttura, ma anche l’Accademia di Danza e Spettacolo “Scarpette Rosa”, oltre ad altre realtà del Terzo Settore come l’associazione “Soccorso Allegria”, “l’Associazione Nazionale Carabinieri” e le “Admin del Gruppo di beneficenza”.

Come di consueto, la serata è stata aperta dalla performance delle ballerine dell’Accademia “Scarpette Rosa”, ormai punto di riferimento in tutte le attività dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cerignola. A seguire è stato tratteggiato un bilancio di questi primi 12 mesi: si sono succeduti gli interventi dell’Assessore alle Politiche Sociali e del Lavoro, Rino Pezzano; di Mariella Cioffi, presidente dell’associazione “SAFE”; infine, una testimonianza preziosa di una donna che ha effettuato l’accesso nella struttura e che ha vissuto in prima persona l’opera e il lavoro dei volontari. “All’interno di questa struttura – fa sapere Mariella Cioffi – sono presenti tre associazioni che svolgono ruoli diversi ma che hanno un unico scopo: accogliere e supportare chi chiede aiuto, proprio come è stato fatto per i sessantatre accessi di questo primo anno. All’interno, quindi, abbiamo allestito delle stanze per chi ha bisogno o richiede indumenti o altri beni necessari per la vita di tutti i giorni. Stiamo lavorando, inoltre, per attivare già nei prossimi mesi il banco alimentare”. Si tratta di una struttura situata in quartiere piuttosto popolare della città e che ben si presta ad ogni tipo di accoglienza, in un periodo socio-economico così tanto delicato.

A fare il quadro del bilancio delle attività è stato Rino Pezzano, oltre che assessore anche vicesindaco del comune ofantino: “Un anno fa l’idea era quella di creare un punto di riferimento per tante famiglie che hanno bisogno soltanto di essere ascoltate da qualcuno. Ringrazio – prosegue Pezzano – tutte le associazioni che sono presenti all’interno della Casa della Solidarietà: hanno messo in pratica i concetti di questa amministrazione comunale e hanno creato una grande famiglia che appartiene al mondo dell’intero Terzo Settore”. Per l’Amministrazione Comunale e in particolare l’Assessorato alle Politiche Sociali, dunque, si tratta di un grande risultato in termini di solidarietà. Giunta e consiglieri hanno puntato molto sul tema delle Politiche Sociali: la riprova è la costituzione di una struttura così importante in un luogo prima desolato e abbandonato, mentre oggi è diventato un punto di riferimento per le fasce più deboli della popolazione.

Da sottolineare anche la presenza dei consiglieri comunali di maggioranza Enzo Erinnio, Davide Pizzolo e Ale Frisani. “Oggi festeggiamo il primo anno della Casa della Solidarietà – conclude l’assessore alle Politiche Sociali, Pezzano –. Questa era una scommessa del mio assessorato e adesso lavoreremo affinché il Terzo Settore consolidi sempre di più la presenza nel contesto cittadino”.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Vento forte sul basso Tavoliere. A Tressanti cade un albero

Vento forte nella mattinata di oggi sull'intero Basso Tavoliere. Se a Cerignola non si è verificato alcun danno grave,...

Stasera riapre il Cine Teatro Roma di Cerignola

Riapre questa sera il Cine Teatro Roma di Cerignola che, dopo un’accurata ristrutturazione, diventa “Roma Teatro Cinema E…”. Trecento posti a sedere, un impianto...

“Scrivo per…” ritrovare il gatto di via Monte Amiata: aiutateci, rischia di morire

Riceviamo e pubblichiamo una lettera da parte di una nostra lettrice, M., che si rivolge alla nostra redazione per ritrovare un gatto che era...

L’Audace Cerignola in trasferta contro un Taranto alle prese con molti problemi

Penultimo turno del girone d'andata e del 2019 per l'Audace Cerignola, atteso domani dalla trasferta di Taranto, e con l'obiettivo immediato di tornare a...

L’Audace per il sociale: ieri visita ai bimbi del Cat all’ospedale “Tatarella”

Una bellissima mattinata ieri per l'Audace Cerignola, in compagnia dei bimbi del Centro Autismo Territoriale dell'ospedale 'Tatarella', invitata a fare visita dal gruppo di...