More

    HomeEvidenzaCentrosinistra: «Metta si vende i suoli dell'Agrario, provvedimento pessimo». FC invece vota...

    Centrosinistra: «Metta si vende i suoli dell’Agrario, provvedimento pessimo». FC invece vota a favore

    Centrosinistra duro con Federazione Civica che vota si al provvedimento. Limotta (FC) rivendica la scelta

    Pubblicato il

    Continua la polemica a margine dell’approvazione dell’integrazione al Piano di Alienazione. All’interno, oltre ai suoli prospicienti via Fra Daniele, anche i terreni dell’Istituto Agrario dove dovrà essere realizzato il nuovo Palazzetto dello Sport. «Forse, da due anni a questa parte, il provvedimento più riprovevole adottato da Metta & Co – dicono i consiglieri del centrosinistra -, perché hanno barattato il futuro e il passato di questa città per una colata di cemento».

    «Un atto scellerato ma meticoloso – continuano i consiglieri di opposizione – infatti, prima hanno trasformato quel terreno da F2 a F3, cioè da area verde a potenziale area per infrastrutture come parcheggi e ipermercati, e poi hanno deciso di alienarlo, sottraendolo alla disponibilità dell’Istituto Agrario, svendendo il patrimonio storico e agronomico di questa città, che ha una fortissima vocazione agricola. L’alienazione di quel suolo è parte di un disegno più grande: oggi si svende al privato per costruire ipermercati e parcheggi, domani affianco si costruisce il palazzetto, e dopodomani palazzi e abitazioni perché oramai si è cambiata la destinazione di quella zona. Assolutamente favorevoli a trovare soluzioni idonee per nuove strutture sportive, in virtù dei risultati straordinari delle società della nostra città, ma insistere su quella zona è parte di un piano di speculazione edilizia preciso e mirato, che nulla ha a che vedere con lo sport».

    «Si cerca di cancellare anche uno degli ultimi polmoni verdi della città, i terreni adibiti ad orto e colture dell’Agrario, porta del paese e futuro per i nostri ragazzi» dicono i consiglieri. «Inoltre relativamente a quel terreno, ci sono questioni sul diritto di proprietà da chiarire: il Comune di Cerignola, infatti, non è il proprietario ma il possessore a titolo enfiteutico del fondo, e quindi non potrebbe alienarlo. Certamente la decisione della maggioranza porterà ad un nuovo e lunghissimo contenzioso giuridico da cui il Comune potrebbe uscirne sconfitto»

    FEDERAZIONE CIVICA TORNA A DIRE “SI” La questione però si arricchisce anche di un nuovo capitolo, ovvero la posizione di Federazione Civica. «Con il voto di tutti i consiglieri di maggioranza del gruppo de La Cicogna e del Gruppo di Federazione Civica, prontamente tornata ad essere organica ed allineata alle decisioni del Sindaco, ieri è stata scritta una delle pagine peggiori della storia della nostra città» dicono dal centrosinistra. I federati infatti hanno votato il provvedimento con la maggioranza ed hanno poi rivendicano la scelta. «Ancora una volta Federazione Civica ha dimostrato senso di responsabilità votando favorevolmente. Siamo stati coerenti – dicono da FC – con quanto avevamo dichiarato quando scegliemmo la strada dell’appoggio esterno: nessuna difficoltà a dare il nostro supporto a progetti strategici per la comunità. E così è stato. FC si è dimostrata determinante per l’approvazione di questi punti all’ordine del giorno e, in definitiva, per la tenuta di questa Amministrazione».