More

    HomeNotizieCronacaCerignola terra di nessuno: altre due auto rapinate

    Cerignola terra di nessuno: altre due auto rapinate

    Pubblicato il

    Non sembra attenuarsi l’ondata criminale che da diversi mesi, più che in passato, sta mettendo a dura prova i tanti cittadini per bene residenti a Cerignola. 

    È di ieri la notizia, l’ennesima di questi tempi, che parla di due imprenditori derubati della propria auto. Un 48enne imprenditore, infatti, è stato bloccato nella serata di ieri in zona Convento, nel centro della città, e sotto minaccia e percosse è stato costretto a consegnare la sua Range Rover a un gruppo di malviventi che immediatamente dopo si sono dati a rapida fuga facendo perdere le proprie tracce.

    In una diversa location, ma con simile dinamica, nella mattinata di ieri un altro imprenditore è stato affiancato sulla SS16 da un’auto con a bordo i malviventi e  costretto a fermarsi e consegnare la sua Volvo C60. 

    Nonostante l’incessante azione delle forze dell’ordine pare non trovare soluzione la continua e reiterata azione criminosa ai danni di imprenditori e possessori di auto di medio/alto valore. Nella mattinata di oggi, infatti, è stato posto sotto sequestro un capannone alle porte di Foggia, fittato a un cerignolano, poiché all’interno sono state rinvenute diverse auto rubate e pezzi e motori di autovetture di lusso. 

    8 COMMENTS

    1. Io penso che le forze dell’ordine sono d’accordo con questi criminali, polizia e carabinieri, sono sicuro che conoscono benissimo chi sono, dove abitano, e come si muovono, 2 mesi senza uno stralcio di prova. Mah, perchè far passare altro tempo? Perchè non indagare sulle forze dell’ordine???

    2. Che vergogna, questi poliziotti della digos di Foggia, con i loro fuoristrada, li vedi che transitano nella nostra città senza fare un cacchio per 4-5 giorni poi vanno via, ma a cosa servono? Noi cittadini paghiamo senza avere una sicurezza, sapete quando ci costano il giretto che fanno i quei giorni, da 7 ai 10mila euro alle casse comunali, i delinquenti quando li vedo li ridono in faccia.