More

    HomeSportBasketContinua la striscia vincente della Castellano Udas, sconfitta cocente per l'Olimpica Ecodaunia

    Continua la striscia vincente della Castellano Udas, sconfitta cocente per l’Olimpica Ecodaunia

    I biancazzurri senza difficoltà a Castellaneta, il Mola passa al pala "Dileo"

    Pubblicato il

    La Castellano Udas consolida il primato in classifica e nella quarta di ritorno della Serie C Silver vince con autorità in trasferta, sul campo del Valentino Castellaneta, per 71-89. I biancazzurri di Gigi Marinelli, in attesa del rientro di Gambarota, puntano sul solito tridente Sims-Cooper-Marchetti per fronteggiare al meglio Wright-Nelson e Novovic. Arrembante il duo americano, che in poco tempo piazza subito un +6 autorevole: dall’altra sponda i tarantini con Nuovo e Novovic cercano di rimanere sul pezzo, il primo quarto si chiude 16-25 per la Castellano Udas. Gli udassini primeggiano senza troppo strafare anche nel secondo periodo, fino ad arrivare ad un vantaggio di +15 (24-39) che si manterrà costante visto che i padroni di casa sono molli in reattività sono abbastanza molli. Ultime due frazioni di pura routine per i “cannibali”, i quali si portano a casa la vittoria fra gli applausi dello sportivissimo pubblico di Castellaneta: poco tempo per recuperare energie, in vista della sfida casalinga contro Altamura di domenica 8 gennaio.

    Ancora una prestazione deludente per l’Olimpica Basket: i gialloblu allenati da Giovanni Gesmundo sono caduti in casa 86-92 ad opera di un Mola che, per qualità di gioco e di circolazione del pallone, ha meritato i 2 punti. Eppure l’inizio degli ofantini era stato positivo, tant’è che Pwono e Morresi sembravano in giornata di grazia ed il neoacquisto Malpede in difesa assicurava qualcosa in più; i baresi, con Laquintana ed il duo americano Washington-Campbell, rimangono in scia ed alla prima sirena sono sotto di +6(21-16). Nella metà del secondo quarto c’è il recupero ed il sorpasso degli ospiti, favoriti dai troppi errori dei gialloblu che lasciano troppi varchi aperti agli avversari, che ne approfittano e vanno negli spogliatoi all’intervallo lungo sul 33-45. Il pubblico dell’Olimpica è deluso: non si aspettava certo di assistere ad una prestazione così deludente dei propri beniamini. Difesa ed attacco senza un ragionamento preciso, palloni (alcuni anche banali) persi per scarsa concentrazione: a poco serve il gran recupero gialloblu nel finale di match (rimontate sedici lunghezze di divario), rincorsa disperata che Laquintana chiude consegnano il successo al Mola. Gli spalti si svuotano rapidamente, nessuna voglia di parlare nel dopogara: si torna in campo già domenica con la trasferta ad Ostuni, vittorioso 74-100 sull’Adria Bari, sperando in una prova migliore.