More

    HomeNotiziePoliticaDercole: «Partecipiamo ad un bando Coni per una nuova struttura sportiva»

    Dercole: «Partecipiamo ad un bando Coni per una nuova struttura sportiva»

    Un impianto che possa far praticare pugilato, scherma e tiro con l'arco ed altre discipline

    Pubblicato il

    Continua la partecipazione ai bandi nel settore sportivo da parte dell’Amministrazione Comunale di Cerignola. La collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e Sport con il CONI si intensifica a vantaggio delle discipline sportive meno praticate nel territorio. Le dichiarazioni di Carlo Dercole, Assessore alle Politiche Giovanili e Sport.

    “Il 15 Dicembre 2017 scade il bando del CONI per candidare il Comune di Cerignola al progetto di un ulteriore ed utile impianto sportivo per nuove discipline sportive quali pugilato, scherma, tiro con l’arco e altre di notevole importanza. Il nostro Comune non può e non deve perdere questa fruttuosa occasione. Questa settimana incontrerò il dott. Mimmo Dimolfetta, Presidente Provinciale del CONI, con il quale vige un grande rapporto di collaborazione, stima e rispetto al fine di rendere nota la nostra volontà che ci porterà a presentare la proposta progettuale. Continua l’Assessore Dercole – Il mondo che ruota intorno allo Sport è composto da una miriade di satelliti, le discipline sportive, alcuni molto popolati altri meno perché non esistono luoghi tali da permettere la pratica sportiva. Abbiamo il dovere di garantire l’utilizzo di strutture sportive alle società, agli appassionati, agli atleti ma, nel contempo, abbiamo l’obbligo di dare le stesse opportunità a tutti gli atleti che praticano discipline meno diffuse. Avvicinare i giovani allo sport è il modo migliore per lasciar veicolare messaggi educativi, formativi, è l’operazione più adeguata per aggregare il maggior numero di persone alla sana passione educativa e per diffondere la pratica di tutte le discipline. Il nostro Comune non può e non deve essere fuori da nessuna competizione sportiva e, per questa ragione, deve sfruttare ogni finanziamento, deve gareggiare ad ogni bando perché le strutture sportive sono la condizione necessaria per fare sport…sono la casa degli atleti”.