More

    HomeNotizieAttualità"Fart-Fatti Urbani", dall'ex Tribunale alla casa della creatività

    “Fart-Fatti Urbani”, dall’ex Tribunale alla casa della creatività

    Pubblicato il

    Dai grossi faldoni alle poesie e ai quadri, dagli avvocati agli artisti, dai giudici ai writers. Saranno quattro giorni di arte e creatività, dal 27 al 30 settembre, presso i locali dell’ex tribunale di Cerignola nei quali vi saranno laboratori, workshop, videoproiezioni, esposizioni di giovani artisti ed illustratori, performance artistiche, musica e soprattutto street art. L’open day “Fart_Fatti Urbani” lascerà il segno: su due delle pareti esterne della struttura, infatti, i writers Alessandro Suzzi e Daniele Geniale effettueranno due murales, mentre all’interno gli artisti prenderanno d’assalto l’ex tribunale e si dedicheranno alla decorazione di vecchi mobili e complementi d’arredo o all’allestimento di pareti giardino.

    A promuovere l’iniziativa è l’associazione AAD che, in collaborazione con Cerignola per Actionaid, Detoma la luna, Collettivo i Ciak, si propone di dare seguito al progetto di riconversione di alcuni spazi del Tribunale di Cerignola in laboratorio urbano cittadino. Con il patrocinio del Comune di Cerignola, dell’Accademia delle Belle Arti di Bari e Foggia, con la partecipazione del Liceo Artistico di Cerignola, “Fart_Fatti urbani” rappresenta l’anno zero per la casa della creatività.

    “Il fine ultimo del progetto è quello di promuovere ed incentivare il recuperare di questo stabile per farlo diventare un Laboratorio Culturale e Creativo destinato alla produzione artistica, dell’artigianato, dell’intrattenimento, dei festival, del design e dello spettacolo. Dare vita ad uno spazio di tutti e per tutti, un laboratorio attivo all’interno del quale potranno operare artisti, operatori dello spettacolo, formatori, artigiani, fotografi, designer, makers e tutti quei professionisti precari che lavorano nel settore della cultura e della creatività con la finalità di ‘generare economia’, pensando alla cultura e alla creatività come strumenti di crescita economica e sociale. Tutto questo utilizzando modelli gestionali alternativi a quelli abituali”, spiegano dal collettivo di associazioni.

    La fase due dell’ex tribunale, e la conseguente trasformazione in casa dell’arte e della creatività si arricchirà di ulteriori iniziative. Vi sarà uno spazio di coworking e uno educativo per bambini, entrambi finanziati dal progetto regionale PIN. Ulteriori attività verranno messe in campo nelle prossime settimane. L’open day “Fart_Fatti Urbani” rappresenta il primo gradino verso la costituzione di uno spazio di aggregazione giovanile, dove poter esprimere allenare ed esprimere ingegno, fantasia ed estro.