More

    HomeEvidenzaIn cantiere interventi urbanistici nell'area compresa fra via Corsica e l'ex Tribunale

    In cantiere interventi urbanistici nell’area compresa fra via Corsica e l’ex Tribunale

    Il sindaco Metta annuncia che il Piano dovrà essere pronto entro Pasqua

    Pubblicato il

    In programma interventi urbanistici per riqualificare alcune zone centrali della città, in un’area che va da via Corsica all’ex Tribunale: è l’annuncio del sindaco Metta, in un comunicato stampa che pubblichiamo integralmente.

    Se scrivo Legge 12 scappate via, temendo la noia. Invece si tratta di una norma e un procedimento amministrativo che interessano tutti o tanti. Esaminiamo l’ambito che, per capirci, chiamo di “Via Corsica“. Abbiamo cinque proposte, presentate da altrettanti soggetti privati. Si parte dall’area che è sita di fianco al supermercato di via Corsica, parzialmente da edificare, parzialmente da recuperare e sistemare come attrezzata area pubblica. Si procede con il tratto di via Milazzo (davanti al mio studio professionale), che battezzai “Beirut”, destinato alla realizzazione di una via, già prevista dal PRG, e da una limitata edificazione. Con sistemazione dell’incrocio relativo. Si passa, poi, a tutta quell’area abbandonata e degradata (nonostante sia centralissima), dove solitamente corrono i cani e sostano i circhi. Area che va edificata e riccamente urbanizzata, con una percentuale ampia da destinare a verde pubblico attrezzato.

    Si prosegue fino all’area di fronte alla Piazza delle Culture (ex Tribunale): da edificare ed urbanizzare, sempre molto riccamente e con insediamenti di alta qualità e urbanizzazioni estese e complete. Si finisce al suolo, già oggi recintato, ma inutilizzato, all’angolo di via D’Emilio, nei pressi della “rotonda“ Rotary.

    Sono cinque candidature, di altrettanti “privati”, che il nostro Assessorato alla Urbanistica deve armonizzare in un piano particolareggiato. Ho chiesto stamani, nel corso di una riunione tecnica, che il Piano sia pronto entro la prossima Pasqua. Dovrà, poi, essere adottato in Consiglio Comunale; sottoposto alla Regione con la procedura di urgenza, prevista dalla legge; infine, approvato definitivamente dal Consiglio Comunale. Prima completeremo questo articolato iter amministrativo, prima imprenditori ed imprese potranno utilmente chiedere il permesso di costruire e realizzare quanto hanno in animo di fare. C’è chi si trastulla e chi programma il futuro di una Città bella e razionale. Adesso voglio velocità e concretezza.

    Lo scrivo per informazione ai cittadini, ma anche perché sia chiaro al team tecnico incaricato che non tollererò ritardi né timidezze. Questo è uno solo dei tre ambiti perimetrati per la riqualificazione urbanistica della Città, ai sensi della – non noiosa – Legge 12. A breve illustrerò quanto previsto per gli altri due ambiti. Anticipo che sono interventi altrettanto interessanti e stimolanti, rispetto ai quali abbiamo circa altre 15 proposte/candidature da esaminare ed armonizzare.

    1 COMMENT