More

    HomeSportCalcioL'Audace Cerignola col vento in poppa: tre reti alla Molfetta Sportiva

    L’Audace Cerignola col vento in poppa: tre reti alla Molfetta Sportiva

    Domenica prossima, tutto (o quasi) in una partita: di fronte i gialloblu ed il Bitonto

    Pubblicato il

    L’Audace Cerignola arriva nel migliore dei modi allo scontro diretto col Bitonto: lo fa espugnando Molfetta con tre gol, restando quindi al comando della classifica con un +2 sui neroverdi e spingendo di fatto gli adriatici in Promozione. Mister Farina colloca Pollidori al centro della difesa, con Altares e Sakho ai suoi lati e Roberto Marinaro a difesa dei pali; Albanese e Vicedomini in mediana, Russo e Cappellari sulle fasce ed in avanti il solito trio Morra-Di Rito-Loiodice. Giornata ventosa al “Paolo Poli”, gli ofantini vanno vicini alla segnatura con Loiodice, che in girata manda a lato su cross di Russo al 12′. Al quarto d’ora, Vicedomini a lunga gittata per il fantasista barese, che scappa via, resiste al ritorno di un avversario ma vede deviato in corner il destro secco. La Molfetta Sportiva, schierata in un 5-3-2 da Lanza, si fa notare con una debole conclusione di Cesareo. Due occasioni per Morra: prima un gran tiro che trova la risposta di Savut su sponda di Di Rito, poi il duello a favore del portiere molfettese si ripete sull’assist di Loiodice. L’Audace conduce il gioco ed in contropiede crea serissimi problemi agli avversari: Russo mette al centro, non arrivano al momento giusto Di Rito e Loiodice in seconda battuta. Al 35′ i gialloblu vedono premiati i loro sforzi: ancora Russo irresistibile sulla destra, il traversone è raccolto al volo da Loiodice che scatena i più di 500 tifosi giunti a sostenere i propri beniamini. I biancorossi sono però pericolosissimi al 44′ con l’esterno al volo di Sanè su imbeccata di Visconti, la sfera sibila accanto al montante.

    In avvio di ripresa, Lanza sbilancia i suoi con l’ingresso di Pizzutelli, mentre Di Rito (il quale ha sofferto ieri un lutto in famiglia e perciò i cerignolani hanno giocato col lutto al braccio) aggancia male un suggerimento di Loiodice. Doppio cambio ordinato da Farina: Amoruso ed Altares in luogo rispettivamente di Sakho ed Albanese; c’è Sallustio invece per la Molfetta Sportiva. L’Audace tramortisce gli adriatici con un uno-due a metà frazione: Russo insacca di testa su tiro dalla bandierina di Loiodice (67′), Cappellari fa tris con un ottimo sinistro ad incrociare a conclusione di una lunga manovra in ampiezza (69′). La capolista chiude in scioltezza, Savut si oppone ancora una volta a Morra, sfortunato nella circostanza. Bella conclusione dalla media distanza di Visconti all’80’, palla che sorvola di un nulla la traversa. Il numero uno di casa poi quasi in chiusura respinge a mani aperte una punizione di un Loiodice in grande spolvero.

    Ora, il lungo conto alla rovescia per la partita che può valere la stagione ed il suo felice coronamento: alle 16 di domenica prossima, Audace-Bitonto al “Monterisi” metterà di fronte le migliori formazioni del torneo. I gialloblu ci arrivano col vento in poppa, vincendo la regata finale, l’agognata serie D si tramuterà in realtà.

    Questo slideshow richiede JavaScript.