More

    HomeEvidenzaMetta sulle dimissioni di Mastroserio: "Inopportuno intervento pubblico. Divergenze sull'utilizzo del Teatro"

    Metta sulle dimissioni di Mastroserio: “Inopportuno intervento pubblico. Divergenze sull’utilizzo del Teatro”

    Pubblicato il

    “Desidero ringraziare il Maestro Rosario Mastroserio per aver generosamente ed intelligentemente contribuito alla crescita culturale della Citta’, in qualità di Direttore Artistico del Teatro Mercadante.La buona collaborazione tra Amministrazione e Maestro Mastroserio finisce, purtroppo , qui”. Con queste parole il Sindaco Metta saluta il dimissionario Direttore Arristico del Mercadante.

    “Insanabili sono le divergenze in ordine all’ utilizzo del Teatro Mercadante. Non piu’ componibili, specie dopo che il Maestro ne ha fatto oggetto di un intervento pubblico, che ho trovato inopportuno sia per la occasione ( un concerto ospitato nel Teatro ) sia per i toni”. 

    “Desidero aggiungere – prosegue il Primo cittadino – che le divergenze hanno riguardato, in generale, la complessiva valutazione circa la opportunita’/necessita’ di aprire il teatro ad una serie di eventi. Per me, di pregio e meritevoli di attenzione, per il Maestro effimeri ed immeritevoli”. 

    “Valga per tutti l’ esempio delle tre serate in cui il Teatro ospiterà la rappresentazione di una opera teatrale in vernacolo. Evento, come altri, che va ospitato nel Nostro Teatro. Assolutamente! E che il Maestro non reputa di adeguata dignità culturale. Opinione rispettabilissima, ma incompatibile con la mia idea di Teatro Comunale e di attività che questo deve, non ospitare solamente, ma favorire e promuovere”. 

    In attesa di conoscere la versione del diretto interessato, che ancora nulla ha pronunciato circa le motivazioni che lo hanno spinto alle dimissioni, Metta chiosa: “Al Maestro rinnovo i ringraziamenti e i più sinceri voti augurali per sempre migliori e prestigiosi successi”. 

    5 COMMENTS

    1. LE DIMISSIONI….LE DOVREBBE DARE IL PRESTIGIATORE,attuale “sovrano”CHE occupa Palazzo della CITTÀ di CERIGNOLA speriamo x poco ancora…. spero nella GIUSTIZIA DIVINA……