More

    HomeNotizieCronacaOmicidio a Cerignola: freddato un 46enne nei pressi del Cimitero

    Omicidio a Cerignola: freddato un 46enne nei pressi del Cimitero

    Pubblicato il

    Freddato a Cerignola dinanzi ad un centro scommesse nei pressi del Cimitero un 46enne di Cerignola, Stefano Tango (classe ’71). L’agguato è avvenuto alle 9,25 di questa mattina. L’uomo, noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti, è stato sparato in pieno giorno. Sul posto sono intervenuti oltre ai Carabinieri anche gli uomini del 118 che ne hanno constatato la morte. Contrariamente a quanto ipotizzato inizialmente, ad uccidere il 46enne non è stato un colpo di pistola al volto, ma da un proiettile che gli ha bucato un polmone con fuoriuscita di sangue dalla bocca. Gli uomini della locale stazione dei Carabinieri sono a lavoro per visionare i filmati del centro scommesse; inoltre sono in corso gli interrogatori di parenti e conoscenti presso la caserma “Zenzola”. A Cerignola è giunto anche il Comandante Provinciale dell’Arma Marco Aquilio. L’ipotesi più accreditata sarebbe un litigio, precedente, sfociato poi nel fatto di sangue. Ipotesi che potrebbe arricchirsi di nuovi elementi a margine di interrogatori e delle attività di ispezione della città da parte delle Forze dell’Ordine. Al momento tuttavia non si esclude alcuna pista. Le indagini sono affidate al pm di Foggia Alessandra Fini.

    L’omicidio di Stefano Tango, non assimilabile a fatti riguardanti la criminalità organizzata, avviene proprio nel momento in cui la città è massimamente presidiata dalle forze dell’ordine. Il segno di quanto la presenza dello Stato qui sia, oltre che necessaria, indispensabile.