More

    HomeSportCalcioSfida al vertice: l'Audace Cerignola a Potenza per tentare il sorpasso in...

    Sfida al vertice: l’Audace Cerignola a Potenza per tentare il sorpasso in vetta

    A confronto il miglior attacco (quello dei lucani) e la difesa meno battuta (dei gialloblu)

    Pubblicato il

    La settima giornata del girone H del campionato di serie D propone come assoluto big match la sfida fra Potenza ed Audace Cerignola. Prima contro seconda, un confronto che nonostante arrivi quando nemmeno si è disputato un terzo del torneo, fornirà qualche altra indicazione sulle rispettive e legittime ambizioni di entrambe per le posizioni di vertice. Gli ofantini di Francesco Farina arrivano come meglio non potrebbero alla sfida: quattro vittorie consecutive sul campo, un rendimento che cresce settimana dopo settimana ed un amalgama sempre più evidente fra i reparti. Il 2-0 rifilato alla Cavese la scorsa domenica è stata una nuova rappresentazione di una squadra compatta e camaleontica, che passa indifferentemente da una difesa a tre ad una a quattro senza snaturare le proprie peculiarità: non si è concesso nulla agli avversari e l’Audace ha avuto la bravura di piazzare l’uno-due decisivo in chiusura di primo tempo. E’ stata azzeccata anche l’intuizione del mister, il quale ha schierato Adamo appena dietro Montaldi-Gambino, assicurando ancora più equilibrio e organizzazione, colpendo nei punti deboli metelliani. I gialloblu sono consapevoli dei propri mezzi e dell’importanza della partita: il Cerignola scenderà in campo come sempre a viso aperto e senza timori, sicuramente voglioso di confermare le impressioni riscontrate contro le altre due compagini attrezzate affrontate finora (Taranto e Cavese). La formazione da opporre ai lucani non dovrebbe discostarsi molto da quella partita nel 1′ nell’ultima uscita interna: intanto è tornato abile ed arruolabile Vito Di Bari, il cui impiego verrà valutato da Farina fino all’ultimo minuto disponibile.

    Ha qualità, e tanta, anche il Potenza: magari da qualcuno non accreditato fra le favorite, ma i 18 punti e le sei vittorie iniziali sgombrano ogni dubbio in proposito. In panchina c’è l’allenatore che ha vinto lo scorso campionato, Nicola Ragno, ed un organico assolutamente di caratura per il campionato. Un attacco notevole con França, Siclari, Guaita, Pierpaolo Di Senso, il più prolifico del raggruppamento (22, una media di oltre tre gol e mezzo a partita): di contro, la miglior difesa dell’Audace (due reti al passivo) e ciò sarà un altro gustoso spunto del match. A centrocampo ci sono Esposito, Diop, Berardino (ex Andria), in difesa Sicignano e Bertolo: team completo per Ragno, cui le alternative di certo non mancano. Il successo esterno maturato nel recupero contro la Frattese ha evidenziato anche il carattere dei rossoblu, che si trovano in testa di certo non per puro caso. Alla quarta stagione in serie D, il Potenza vuole riassaporare un professionismo che manca da sette anni.

    Potenza e Cerignola non si incontrano dal campionato nazionale dilettanti della stagione 1998/1999: l’ultimo precedente in Lucania ha visto prevalere i padroni di casa per 5-0. Calcio d’inizio allo stadio “Viviani” fissato alle ore 15, con la direzione arbitrale affidata al sig.Maggio, della sezione di Lodi.