More

    HomeEvidenzaSgarro sul consiglio: «rendiconto 2016 è la fotografia del fallimento»

    Sgarro sul consiglio: «rendiconto 2016 è la fotografia del fallimento»

    «Se si continua così il futuro della città è pesantemente compromesso. Drammatica Situazione di SIA frutto di due anni di scelte sciagurate»

    Pubblicato il

    «Il bilancio passa, come da copione. Il teatrino politico di questi giorni finisce in farsa con il discorso conclusivo del sindaco che, tra il minaccioso e la sceneggiata napoletana, tiene a bada i suoi. La cosa più inquietante, però, è che la maggioranza parla come se non amministrasse da due anni la città, cercando ancora di scaricare le colpe della loro incapacità su altri». Commenta così il consigliere comunale e segretario cittadino del PD Tommaso Sgarro l’approvazione del rendiconto 2016 a Cerignola.

    «Un bilancio che è la fotografia del fallimento dei due anni di amministrazione Metta, che rischia di presentare per la città un conto salatissimo in futuro – continua Sgarro -. Il recupero dell’evasione tributaria ha percentuali bassissime, ampiamente al di sotto delle attese e tale situazione, perpetrata nel tempo, potrebbe generare una situazione di disequilibrio in termine di cassa. I revisori invitano inoltre a di monitorare il gettito delle entrate extra-tributarie e di impegnare la spesa collegandola alle effettive entrate dell’ente. In poche parole si spendono soldi senza averli! Ma nessuno sembra curarsi dei questo, si va avanti a suon di propaganda e promesse per tener buoni i malumori tra i consiglieri»

    «La drammatica cartina di torna sole di questa sciagurata politica è il disastro SIA. Quasi 6 Milioni di euro di debiti del Comune di Cerignola verso l’azienda certificati nel rendiconto 2016 . I dipendenti SIA in stato di agitazione, la città invasa dai rifiuti. Una situazione igienico-sanitaria che rischia di esplodere. In consiglio comunale il sindaco dà la colpa e non si capisce il perché, a Gianfranco Grandaliano, Commissario ad acta per l’emergenza rifiuti in Puglia. Praticamente con questa il sindaco ha dato la colpa a tutti mancano solo gli alieni… La verità è che come certifica il dato della debitoria siamo davanti a due anni di gestione disastrosa e il responsabile ha un solo nome: Franco METTA! La Prova di questo disastro negli atti e nel disastro che ogni cittadina e oggi ogni cittadino può vedere con i propri occhi affacciandosi dalla finestra di casa sua… ma di questo non paiano curarsi i consiglieri di maggioranza – conclude il consigliere – alle prese con i loro personali appetiti».