More

    HomeEvidenzaSP95 Cerignola-Candela, Metta accetta l'incontro con Mangiacotti chiedendo l'apporto di Miglio, Cusmai...

    SP95 Cerignola-Candela, Metta accetta l’incontro con Mangiacotti chiedendo l’apporto di Miglio, Cusmai e Sgarro

    Pubblicato il

    Prove tecniche, tra amministrazione cerignolana e nuovi membri provinciali, per provare a creare un filo rosso tra l’ente comunale e il territorio provinciale. E’ stato Giuseppe Mangiacotti (proveniente dall’UdC, ndr), di San Giovanni Rotondo, neo consigliere eletto anche grazie a quattro voti dei Consiglieri di maggioranza di Cerignola, a lanciare l’amo verso il Sindaco di Cerignola Franco Metta«Un progetto politico che mi porterà, nell’ambito di un più generale impegno per il mio territorio di riferimento e per la Capitanata tutta, ad osservare da vicino e ad occuparmi con un occhio particolare delle problematiche che attanagliano il Comune ofantino, a partire dalla famigerata Strada provinciale 95, Cerignola-Candela, che so essere una delle questioni più dolenti per gli abitanti cerignolani, in particolare per coloro che vivono le borgate nei pressi dell’arteria – afferma Mangiacotti. Da questo punto di vista è mia volontà incontrare nei prossimi giorni l’amministrazione comunale di Cerignola ed il suo primo cittadino, Franco Metta, al quale chiederò di ricevermi, per comprendere dalla sua viva voce le tematiche che più stanno a cuore alla comunità e di competenza della Provincia». 

    Invito colto al volo dal Primo Cittadino cerignolano che, in una nota stampa di stamane, si dichiara favorevolmente disponibile ad incontrare il neo Consigliere centrista, in compagnia di Presidente e vice presidente della Provincia e il neo eletto consigliere d’opposizione Tommaso Sgarro. «Ho molto apprezzato la cortesia e disponibilità dimostrata dal consigliere provinciale Mangiacotti nel sollecitare un incontro con il Sindaco di Cerignola per affrontare le tematiche alle quali Ente Provincia e Comune di Cerignola sono interessati. In particolare la impraticabilità non più tollerabile della strada provinciale Cerignola/Candela. Non mi aspettavo di meno da un amministratore che apprezzo e che in Provincia è stato eletto con i voti determinanti di ben quattro consiglieri comunali della mia città e della mia maggioranza politica. Faremo questo incontro prestissimo. Sulla Cerignola/Candela e sugli interventi necessari avremo certamente l’apporto del mio caro amico e stimato collega Presidente Miglio e di Rosario Cusmai, che è un altro amico e leale collaboratore della mia Amministrazione Comunale. Non minore impegno mi attendo dall’altro consigliere provinciale della Città, Tommaso Sgarro, che inviterò per mobilitarlo sulla medesima problematica. Tutti insieme, speriamo, risolveremo questo annoso problema». A breve, quindi, potrebbe prospettarsi un incontro tra i cinque per delineare i primi importanti accorgimenti per restituire nuova vita a una arteria stradale così importante come la Provinciale 95 che da troppi anni vive uno stato di totale abbandono.