More

    HomeNotizieAttualitàIl prezioso lavoro del centro sociale "Don Antonio Palladino": viaggio nel rione...

    Il prezioso lavoro del centro sociale “Don Antonio Palladino”: viaggio nel rione Gran Sasso | FOTO

    Pubblicato il

    Gli abitanti del rione Gran Sasso, a Cerignola, combattono ormai da anni una guerra contro il loro stesso territorio: si combatte per scrollarsi di dosso l’infamante epiteto di “Fuerte Apache” e l’onta di dover essere, un giorno si e l’altro pure, sotto i riflettori dei media locali e nazionali per blitz anti-droga e assalti a pullman o portavalori. C’è tanta voglia di dimostrare che il territorio non è solo questo, ma anche realtà belle e concrete. Un prezioso alleato di questa gente è il centro sociale “Don Antonio Palladino”, situato proprio nel cuore del rione Gran Sasso, che dal 1997 svolge attività di supporto civile e culturale per tutto il territorio. La storia di questo centro sociale, tuttavia, ha inizio nel 1992 quando l’allora direttore della Caritas don Giacomo Cirulli avviò una missione di evangelizzazione e supporto civile per il territorio, sino ad allora completamente abbandonato a se stesso e privo di qualsiasi struttura.

    Dopo cinque anni di intensa e difficile attività di strada, lo stesso don Giacomo Cirulli ha promosso la creazione di una cooperativa sociale – “Di Benedetto” – che proseguisse quest’opera nel quartiere. Nel 1997, viene aperto, grazie anche all’impegno e all’interesse dell’allora sindaco di Cerignola Salvatore Tatarella, in un ex-asilo occupato abusivamente, un centro di aggregazione giovanile affiancato da un campo di calcetto affidato alla Caritas e, dal 1998, alla cooperativa “Nuova Alba”. L’azione e la presenza del centro sociale è stata tra l’altro determinante anche per la nascita della parrocchia dello Spirito Santo e il finanziamento del contratto di quartiere che ha permesso la costruzione di nuovi edifici in via Giovanni Falcone e la ristrutturazione di edifici già esistenti in via Gran Sasso. Giuseppe Russo, responsabile del centro, ci ha guidato all’interno della struttura, ampiamente fornita di spazi di svago e studio dedicati ai ragazzi, come il sopracitato campo di calcetto e uno di mini-basket e mini-volley, una sala computer – dove si svolgono corsi di informatica base -, e anche un bar, una mensa e una cucina, adoperata per piccoli corsi di cucina e durante la festa di quartiere.

    «La finalità principale di questo centro – ci spiega Giuseppe Russo è quella di prevenzione e recupero della devianza minorile, perseguita attraverso il recupero scolastico e attività teatrali, manipolative, ludiche e sportive con le quali cerchiamo di educare i ragazzi ai valori del rispetto reciproco, della cultura al posto dei valori che vigevano anno prima, come la legge del più forte ed il non andare a scuola, fenomeno che grazie all’operato del centro sociale ora è stato ridimensionato». 

    Questo slideshow richiede JavaScript.

    1 COMMENT

    Comments are closed.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...