Video | Sventato assalto a portavalori con gioielli Bulgari. Sette arresti

0
7298

In manette nell’ambito di un’indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Milano, nella prima mattina di lunedi 16 c.m. le Squadre Mobili di Milano, Bari e Foggia, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo, hanno tratto in arresto sette persone: Giancarlo Valerio D’Abramo, classe ’77, di Cerignola e a capo della banda, Raffaele Dassisti, classe ’90 di San Ferdinando, Francesco Mavellia, classe ’75 di San Ferdinando, Catello Lista, classe ’76 di Manfredonia, Mino Ricco, classe ’89 di San Ferdinando, Ferdinando Lovecchio, classe ’89 di San Ferdinando e Lorenzo Granatiero, classe ’84 incensurato di Manfredonia.

Le indagini sono partite subito dopo l’assalto a un portavalori carico di gioielli a Bollate (Milano) a ottobre scorso. Con un’accurata attività investigativa gli uomini della Polizia hanno scoperto un piano per un nuovo colpo. Vittima della banda sarebbe dovuto essere un furgone carico di gioielli di Bulgari, in viaggio da Bari verso Nord. Il colpo si sarebbe dovuto compiere all’altezza di Canne della Battaglia.

Due auto, chiodi, armi da guerra compresi dei Kalashnikov e un’accurata preparazione del colpo nei minimi dettagli come regola vuole. Avrebbero colpito mercoledì alle 15,30 secondo quanto riferito dagli investigatori. E’ massima la soddisfazione del Questore di Foggia Piernicola Silvis per il positivo esito dell’indagine e lo sventato colpo.

Nei pressi di San Ferdinando gli agenti hanno recuperato, all’interno di un capannone, mezzi e armi della banda, mentre agli arrestati è stata confermata l’accusa di tentata rapina e detenzione di armi comuni e da guerra.