More

    HomeNotizieCronacaViolazione delle norme ambientali: denunciati due cerignolani

    Violazione delle norme ambientali: denunciati due cerignolani

    Pubblicato il

    Nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio, nel pomeriggio del 04 ottobre, in Cerignola, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà due cerignolani C.F. classe 1995 e D.L.D. classe 1989 per violazione, in concorso tra loro, del reato ex art 256 bis Divo 152/2006 così modificato dal D.L. 10 dicembre 2013 nr. 136 (norme in materia ambientale). Equipaggi della Squadra Volanti del locale Commissariato P.S. e del Reparto Prevenzione Crimine sono intervenuti in via Trinitapoli per una segnalazione di incendio; sul posto hanno notato una fitta colonna di fumo nero che, partendo da un’immobile recintato sito in via Trinitapoli si estendeva su tutto il perimetro circostante fino a coinvolgere il vicino ospedale di Cerignola. Tra le mura di cinta sono state individuate due persone intente a smaltire illecitamente dei rifiuti pericolosi mediante combustione: pezzi di legno, materiale plastico, tubi in gomma, materiale ferroso ed altro. Gli agenti hanno intimato ai due uomini di non continuare nel loro illecito comportamento e di spegnere il rogo; sono stati poi notati anche altri cumuli di materiale pronto per essere smaltito illecitamente, probabilmente sempre mediante combustione. Messo in sicurezza il luogo, i due uomini sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica.

    3 COMMENTS

    1. Purtroppo non è solo in Via Trinitapoli che avvengono questi fenomeni. E’ dall’inizio della settimana che ogni sera, puntualmente mi tocca chiudere finestre e balconi , perchè in casa entra una puzza di bruciato che l’aria diventa irrespirabile. Io abito nel quartiere Torricelli, e la puzza di solito viene in direzione del Gargano. Bisogna intensificare i controlli per individuare i responsabili di questi roghi puzzolenti e nauseabondi. I VV.UU. dovrebbero iniziare a sorvegliare il territorio con più attenzione, per scovare questi individui, che incuranti del pericolo cui sottopongono la salute altrui, pensano solo ai propri interessi , bruciando di tutto e di più.

      • Non solo bruciano ma scaricano liquami inquinati nelle fogne nere in quelle bianche e nei canaloni di bonifica

    Comments are closed.

    Ultimora

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...

    Dal 15 aprile al via il calendario di disinfestazione e derattizzazione a Cerignola

    Con l'arrivo della primavera e delle alte temperature, l'amministrazione Comunale di Cerignola, come di...

    “Al cuore della democrazia”, verso la cinquantesima Settimana Sociale dei Cattolici in Italia

    Si svolgerà giovedì, 18 aprile 2024, a partire dalle ore 19,30, nel salone “Giovanni...

    Precisazioni del MISAAC sullo sciopero degli assistenti all’autonomia e comunicazione

    Pubblichiamo di seguito e integralmente una rettifica richiesta dal MISAAC, da parte del Portavoce...

    Canale Lagrimaro: approvato progetto tecnico da 4 mln di euro per risanamento e bonifica

    La giunta comunale ha approvato oggi l’imponente progetto tecnico per i lavori di risanamento...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...

    Dal 15 aprile al via il calendario di disinfestazione e derattizzazione a Cerignola

    Con l'arrivo della primavera e delle alte temperature, l'amministrazione Comunale di Cerignola, come di...