More

    HomeSportBasketVolata finale nel girone playoff per la Castellano Udas, domani c'è il...

    Volata finale nel girone playoff per la Castellano Udas, domani c’è il Green Bk Palermo

    Oggi però in campo Fabriano-Lamezia, il cui esito della sfida sarà fondamentale per i biancazzurri

    Pubblicato il

    E’ un weekend decisivo nei playoff per la promozione in Serie B e per la Castellano Udas, impegnata in un difficile impegno casalingo, che rivelerà le sorti di un mini torneo che sembrava già deciso. I biancazzurri di Gigi Marinelli ospitano domani sera (19.30) il Green Basket Palermo: i siciliani, sconfitti a domicilio all’andata, sono rientrati in corsa vincendo il match casalingo contro Fabriano e cercheranno di fare bottino pieno per raggiungere quanto meno il secondo posto, puntando sul duo d’attacco Lombardo-Williams. La trasferta di Lamezia per i “cannibali” è stata da dimenticare in tutti i sensi, per il risultato sfavorevole e per una brutta prestazione che richiede di tornare a giocare «seriamente e da professionisti», come ha tuonato Gigi Marinelli a conclusione dell’ultimo allenamento. Ed è il capitano udassino Gianluca Tredici, in esclusiva per lanotiziaweb.it, a suonare la carica per tutta la città: «Dobbiamo fare bordello al Palasport: vogliamo che la nostra gente ci sia vicino, è una partita da non fallire assolutamente. Contro Lamezia abbiamo giocato malissimo, ci siamo gettati alle spalle quanto è avvenuto, ora dobbiamo rendere definitivo questo sogno senza ulteriori code».

    Non dipenderà solo dagli ofantini: tutto passa anche per la sfida di oggi pomeriggio fra la Janus Fabriano ed il Basketball Lamezia, con i calabresi in vetta alla classifica insieme alla Castellano Udas, ma avanti nella differenza canestri negli scontri diretti. Se Lamezia vincerà nelle Marche, per loro sarà B; in caso di sconfitta, sarebbe ancora possibile per il quintetto biancazzurro la promozione, ovviamente in caso di successo su Palermo. Sarà dunque il verdetto del campo a decidere se sarà salto di categoria, oppure l’ulteriore spareggio a Montecatini.