lunedì, 17 Febbraio - 02:05
Sportweb
pub_728_90

Proposta di Pasqua: la poesia “Cristo in croce” di Nunzio Di Giulio

i più letti

“Alessia e Livia, vi ricordate della vostra mamma?”: l’appello social per le gemelline Schepp scomparse nel 2011

Quattromila condivisioni, centinaia di commenti. Le gemelline Schepp non sono state dimenticate, e non soltanto dalla loro mamma Irina...

Lancia scooter contro i carabinieri per evitare controllo: arrestato 32enne di Cerignola

È il secondo arresto dello stesso tipo in pochi giorni. Ancora una volta, a Cerignola, un motociclista non ha...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai...

Con la Pasqua un pensiero, dei versi, una poesia di Nunzio Di Giulio. «Un pensiero essenziale adeguato, ritmato come è ritmata l’eternità nel dolore del Grande Paziente CRISTO» dice l’autore.

Prefazione(di Vito Balzano) La simbologia quale estrema espressione della realtà. La metafora come palestra di vita. Il Cristo in croce e il suo sangue. Questo, e molto altro, racconta Nunzio Di Giulio nella sua bellissima proposta per la Pasqua 2018. Una poesia densa di significati che invita a riflettere sulla quotidianità dell’umano. Gli ultimi al primo posto, il lavoro e il suo significato quale elemento indissolubile per ogni essere umano. Una nuova scommessa dell’ex Ispettore Capo della Polizia di Stato, ex responsabile della Digos di Cerignola e primo cittadino onorario della città ofantina – oggi in quiescenza -, che ancora una volta centra l’obiettivo e regala una festività pasquale di serenità e di riflessione per tutti.

POESIA
“Cristo in croce”

Cristo in Croce
Un fiotto di sangue.
E giù il capo.
Chino.
Sui diseredati, di tutto il mondo.
Dei presenti e dei futuri.
Dei sempre.
Il primo rosso.
Rosso di sangue.
Rosso nell’idea e nel sacrificio.
Al tramonto il rosso riappare.
Le nubi del suo sangue s’addensano
Sin quando un tramonto ci sarà,
il suo sangue non cesserà…
E quello di tanti altri.
Ignoti.
Sgozzati per la pretesa di vivere.
I chiodi.
Quelli delle officine.
Il legno.
Quello delle torture.
La forma.
Quella della speranza.
La lancia nel costato.
Quella dei violenti genocidi.
Le vesti a sorte con i dadi.
Quelle dei perenni sciacalli.
La corona di spine,
Quella dei potenti.
L’INRI., il suo nome.
Il re di tutti gli innocenti,
di tutti i contestatori,
di tutti quelli che danno fastidio.
Tra due ladroni.
Il posto di chi li ammonisce e perdona.
E la terra tuonò,
E la terra si irrora
e aspetta.
E spetta.
E aspetta.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

A Foggia c’è una sede Dia. «E adesso più denunce»

La Puglia ha la terza sede della Dia, la direzione investigativa antimafia, da ieri operativa a Foggia dopo quelle...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai danni del Bitonto: vittoria più...

Torna al successo la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola, battuta 3-1 Tuglie

Torna a vincere il sestetto fucsia della Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che, nella sfida di ieri sera contro la Talion Volley Tuglie davanti al...

Martedì 18 febbraio workshop tematico all’Itc “Dante Alighieri” di Cerignola

"Recupero e valorizzazione del patrimonio frutticolo locale": è il tema del workshop tematico che si terrà martedì 18 febbraio a partire dalle ore 16...

Domani a Cerignola la Giornata provinciale del Ringraziamento di Coldiretti

Si celebra domani domenica 16 febbraio 2020, a Cerignola, in provincia di Foggia, la Giornata provinciale del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951...