lunedì, 17 Febbraio - 02:13
pub_728_90
Sportweb

Lettera aperta alla Fighters: “Grazie a chi ha sottratto tempo alle proprie famiglie per dedicarlo a tanti giovani”

Claudio Di Lernia, papà dei fratellini pluricampioni del team cerignolano, racconta la propria esperienza

i più letti

“Alessia e Livia, vi ricordate della vostra mamma?”: l’appello social per le gemelline Schepp scomparse nel 2011

Quattromila condivisioni, centinaia di commenti. Le gemelline Schepp non sono state dimenticate, e non soltanto dalla loro mamma Irina...

Lancia scooter contro i carabinieri per evitare controllo: arrestato 32enne di Cerignola

È il secondo arresto dello stesso tipo in pochi giorni. Ancora una volta, a Cerignola, un motociclista non ha...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai...

Giunge in Redazione una lettera aperta di Claudio Di Lernia, di Cerignola, indirizzata ai responsabili della Fighters Dibisceglia-Colucci, nella quale si racconta una realtà che va ben oltre il significato semplice di sport e di aggregazione. Di seguito il testo completo.

Innanzitutto vorrei esternare un sentito e forte ringraziamento ai maestri Savino Dibisceglia, Gianni Marinaro e Domenico Colucci, che hanno sottratto alle loro famiglie tanto del loro tempo per dedicarlo ai tanti giovani che si avvicinano a questo sport (Kick boxing). Si può scrivere tanto ma non renderebbe mai l’idea di ciò che il maestro Savino Dibisceglia ha trasferito ai suoi ragazzi; con il suo esempio di gran mastro di vita, ha collaborato in silenzio con i genitori per la formazione dei nostri ragazzi che hanno raggiunto gloriosi e inimitabili traguardi sportivi, scolastici e di comportamento corretto esemplare di vita quotidiana. Ora i miei figli Michele e Francesco Pio Di Lernia, devono lasciare il loro maestro e noi genitori perché li attende un’altra sfida, quella che li vedrà impegnarsi negli studi universitari di ingegneria al politecnico di Torino per quanto riguarda Michele, ed un futuro pilota di aerei di linea per quanto riguarda Francesco. Il nostro non è un addio ma un saluto e un augurio affinché tanti ragazzi del team Fighters e non, raggiungano il loro obiettivo migliorando se stessi. In conclusione, lo scritto non trasferisce la gioia ed emozioni di tanti anni di questo sport, noi nutriamo verso il nostro carissimo maestro Savino Dibisceglia tanto affetto e stima. 

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

A Foggia c’è una sede Dia. «E adesso più denunce»

La Puglia ha la terza sede della Dia, la direzione investigativa antimafia, da ieri operativa a Foggia dopo quelle...

Rodriguez per l’impresa, il Cerignola sbanca Bitonto e può sperare ancora

E' un gol di Samon Reider Rodriguez a regalare all'Audace Cerignola una vera e propria impresa, col colpaccio ai danni del Bitonto: vittoria più...

Torna al successo la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola, battuta 3-1 Tuglie

Torna a vincere il sestetto fucsia della Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che, nella sfida di ieri sera contro la Talion Volley Tuglie davanti al...

Martedì 18 febbraio workshop tematico all’Itc “Dante Alighieri” di Cerignola

"Recupero e valorizzazione del patrimonio frutticolo locale": è il tema del workshop tematico che si terrà martedì 18 febbraio a partire dalle ore 16...

Domani a Cerignola la Giornata provinciale del Ringraziamento di Coldiretti

Si celebra domani domenica 16 febbraio 2020, a Cerignola, in provincia di Foggia, la Giornata provinciale del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951...