More

    HomeNotizieAttualitàEcco Calici, domani 6 settembre presso l'Istituto Agrario di Cerignola

    Ecco Calici, domani 6 settembre presso l’Istituto Agrario di Cerignola

    Pubblicato il

    Si rinnova anche quest’anno (domani giovedì 6 settembre a partire dalle 19,00) l’appuntamento con “Calici nel Borgo antico di Cerignola”, la kermesse organizzata dall’associazione culturale “L’Agorà” e giunta alla sua sesta edizione, che con gli anni è diventata uno dei fiori all’occhiello per il settore enogastronomico locale e uno dei momenti più sentiti e apprezzati dai Cerignolani. Dopo essere stata ospitata per i primi anni di vita nei vicoli della “Terravecchia” e l’anno scorso in Via Pavoncelli, quest’anno “Calici” avrà una nuova e suggestiva location, i giardini dell’Istituto Agrario “G. Pavoncelli”, anch’esso simbolo e baluardo della tradizione contadina ed enogastronomica cerignolana, che per la serata del 6 settembre verranno allestiti e rinnovati in linea col tema di questa edizione: il binomio “Agricoltura e ambiente”.

    Tra i partner di quest’anno figurano la Regione Puglia, Confagricoltura Foggia, Consorzio del Nero di Troia e Gal Tavoliere, l’Onav di Foggia. «Sarà un’edizione importante, differente dal passato per location e periodo, piena di novità e soprattutto a ridosso della vendemmia– ha dichiarato la presidente de “L’Agorà” Roberta Marino -. E’ la sesta edizione per Calici, che quest’anno ha ampliato l’offerta enogastronomica e ulteriormente alzato l’asticella, anche con eventi di avvicinamento alla manifestazione. Un grazie di cuore a tutti i partner dell’evento e agli sponsor che ci sostengono sempre, mostrando un reale attaccamento verso il proprio territorio, la cui promozione passa soprattutto da eventi come Calici nel Borgo Antico». Il format rimane invariato rispetto alle edizioni precedenti: per ogni ingresso sarà fornito un kit composto da un calice, una tracolla porta calice e 8 ticket degustazione, 5 dei tagliandi saranno dedicati alla degustazione del vino, uno alla degustazione olio, uno alla degustazione del dolce “pizza di ricotta”, uno per il primo di mezzanotte.

    IL PROGRAMMA Banchi e stand di degustazione saranno attivi già subito dopo il taglio del nastro alle 19:00, con nove punti ristoro: dal sushi al panino, dal risotto alla pasta, dalla carne alla stuzzicheria, saranno accontentati tutti i palati. Saranno numerose e variegate anche le attività che animeranno la serata. Proprio in apertura avrà luogo “Il giardino dei Bambini” a cura della libreria “L’albero dei Fichi”, in attesa de “il Risotto alle Otto” che si terrà alle ore 20:00 a cura di U’Vulesce. Diverse anche le performance con “il Giardino dell’ambiente”, organizzato dall’associazione “Ambientiamo” e sul versante artistico l’istallazione di Antonio Bruno, la performance pittorica di Lorenzo Tomacelli e la mostra fotografica intitolata “Il sapore del tempo” di Giulia Di Michele.

    IL VINO Ma il protagonista assoluto della manifestazione sarà il vino. Dai bianchi più minerali al corposo Nero di Troia, passando per i rosati e le bollicine, durante la kermesse saranno oltre 50 le cantine ospiti con un’offerta di oltre 300 etichette. Conferme, ma anche novità, per un settore, quello del vino, che cresce di anno in anno ampliando la propria offerta, innanzitutto qualitativa. Per questa edizione rinnovata attenzione al Nero di Troia, con una speciale degustazione dei “Top di Gamma”.

    COME ARRIVARE: PARHCEGGI E INGRESSI Saranno due gli ingressi per accedere allo spazio della manifestazione entrambi con ampie zone parcheggio:

    • INGRESSO COMPIERCHIO in Corso Scuola Agraria (con Parcheggio P3 al Maxi GM, P4 in via Terminillo, P5 all’Eurospin di via San Ferdinando e P6 in via Monviso).
    • INGRESSO CASTELLANO in via Tiroasegno (con Parcheggio P1 presso lo Strike e P2 presso l’Istituto d’Arte).