More

    HomeEvidenzaFronte SIA, Forza Italia propone ingresso di ASECO nel Consorzio con una...

    Fronte SIA, Forza Italia propone ingresso di ASECO nel Consorzio con una quota

    Pubblicato il

    Rispetto a quanto sta accadendo sul fronte rifiuti e più precisamente alla società in house SIA srl anche Forza Italia fa sapere di star seguendo da vicino i fatti. In un incontro con Grandaliano consiglieri e commissario cittadino «hanno avuto modo di rappresentare la preoccupazione per il destino dell’azienda e delle unità lavorative ponendo domande al commissario tese alla ricerca di possibili e concrete soluzioni per il salvataggio dell’azienda e per la tutela dei livelli occupazionali. Dall’incontro è emerso che ci sarebbero ancora dei margini per recuperare la situazione evitando che l’azienda possa finire in mano ai privati. Successivamente i consiglieri e il segretario hanno incontrato il Sindaco al quale hanno chiesto e proposto quella che gli stessi ritengono una concreta possibilità ossia l’ingresso in quota da determinare nel Consorzio della Società ASECO che attualmente sta gestendo gli impianti. Con un opportuno intervento da parte del Consigliere Regionale Gatta e dello stesso Grandaliano, che ci auguriamo voglia essere il più possibile vicino a quello che sarà il futuro dei lavoratori, la soluzione che Forza Italia auspica e che sollecita in particolar modo al Sindaco Metta, quale Presidente del Consorzio e a tutti i Sindaci dei comuni coinvolti, è quella di proporre e valutare l’ingresso di ASECO nel Consorzio con una quota che sarà stabilita sulla base del Capitale che ASECO metterà a disposizione. Questa soluzione potrebbe consentire: di trovare una soluzione con quei Comuni che non vogliono più rimanere nel Consorzio; fare in modo che SIA non fallisca e continui ad operare in quei Comuni che intenderanno farne parte».

    «Forza Italia è certa che questa sia la soluzione che determinerebbe il minor danno evitando sia emergenze rifiuti nei comuni che rischi occupazionali e che con un opportuno piano di ristrutturazione potrebbe consentire un rilancio di SIA – scrivono gli azzurri -. Consci che il valore del Consorzio, che è proprietario degli impianti ma anche della discarica, in tale modo non andrebbe perso. Forza Italia rivolge un appello al Sindaco Metta, in qualità di Presidente del Consorzio ma anche a tutti i restanti Sindaci dell’Ambito affinchè prevalga il buon senso in quelle che sono ormai le ultime ma decisive ore per operare le scelte necessarie ad evitare quella che sarebbe una vera e propria emergenza sanitaria e un disastro occupazionale. Forza Italia auspica che dal verbale della prossima riunione del Consorzio, fissata per giovedì o venerdì p.v. possa risultare ufficialmente questa soluzione che resta la sola in grado di garantire le esigenze dei dipendenti ed in modo particolare di tutti i cittadini dei 9 Comuni. Non c’è più molto tempo e soprattutto questo non è il momento, né l’argomento, per battaglie ideologiche».