More

    HomeEvidenzaIn serie B si arriva al giro di boa: Udas in Salento,...

    In serie B si arriva al giro di boa: Udas in Salento, Libera Virtus e Pallavolo Cerignola in casa

    Appuntamenti da non fallire per andare alla sosta con maggiore serenità

    Pubblicato il

    Ultimo turno di andata nei principali campionati di volley che vedono impegnate le nostre formazioni: un weekend che non dovrà essere fallito, per andare alla sosta con rinnovata consapevolezza e poter ricaricare le batterie nella maggiore serenità possibile. Impegno in trasferta per l’Ecolav Udas, esibizioni davanti al proprio pubblico per Dilillo Libera Virtus e Fmi Shop Pallavolo Cerignola. Nella serie B unica, i ragazzi di Roberto Ferraro sono attesi domenica (ore 18) dall’Olimpia Galatina, in un match assolutamente abbordabile per gli ofantini: i leccesi infatti sono il fanalino di coda del girone G con un solo punto racimolato in dodici giornate, avendo riportato peraltro sempre sconfitte. E’ reduce da uno stop anche la formazione biancazzurra: il tie break perso contro Taranto ha lasciato parecchio amaro in bocca, tuttavia le facce scure sono state messe da parte per concentrarsi sull’operazione salentina. Lanzone e compagni non possono e non devono mancare l’appuntamento con la vittoria piena, occasione anche per tornare a gioire lontano da casa dopo ormai due mesi e mezzo. La classifica, malgrado le diverse vicissitudini cui hanno dovuto fra fronte gli udassini, è ancora positiva anche se la zona calda è distante appena tre lunghezze: dunque, è ancora più imperativo tornare al successo.

    Domenica, al pala “Dileo” (ore 18), la Dilillo Libera Virtus riceverà la Givova Scafati nel girone D di B1 femminile. Bisogna dare continuità all’importante affermazione al quinto set di sabato scorso a Santa Teresa di Riva, che è servita soprattutto per mantenersi a stretto contatto con le aspiranti alla salvezza. Il terzultimo posto attuale è da considerarsi relativo, perché le ragazze di Albanese e Dilucia appaiono in crescita, specie dopo i mirati e proficui innesti di Cesario e Giombetti ed in considerazione del risicato margine rispetto alle concorrenti alla permanenza. Le attaccanti virtussine sono in salute come dimostrato dai tabellini del precedente impegno: l’ostacolo delle campane non è fra i più semplici da saltare, ma il sestetto gialloblu farà leva sul calore dei propri tifosi. La Givova Scafati staziona in ottava posizione, con 20 punti ed un bilancio di sei vittorie ed altrettante sconfitte, l’ultima delle quali in casa contro il forte Altino. Salernitane che presenteranno il nuovo acquisto Stefania Liguori in attacco e confidano sulle centrali Manzano (con diverse annate trascorse in A1) e Vinaccia. Un doppio appuntamento casalingo va assolutamente sfruttato (alla ripresa lo scontro diretto con Arzano): la Dilillo è consapevole della difficoltà dell’esame, ma ha tutta l’intenzione di risalire la china verso acque meno agitate della graduatoria.

    Sarà la Fmi Shop Pallavolo Cerignola ad aprire le danze, domani alle 18.30 e sempre al pala “Dileo”: in programma il derby regionale contro la Prisma Asem Bari, per chiudere in bellezza un girone d’andata straordinario da parte della matricola assoluta in B2. La compagine guidata da Filannino nel precedente turno ha compiuto una vera impresa, passando in casa della capolista Cofer Lamezia: una vittoria che ha innalzato inevitabilmente e meritatamente il morale ad un gruppo già in grado di maturare un percorso assai egregio. Le fucsia, messi da parte sfortuna e infortuni, non si pongono limiti e vogliono continuare a rappresentare la mina vagante del girone: al momento la classifica dice niente playoff, ma il cammino è ancora lungo e tutto può ancora succedere. Le baresi si trovano sulla soglia della zona salvezza: 13 punti, uno in più sulla quartultima piazza che significa retrocessione. Biancorosse con un organico di belle speranze e molto giovane, capitanato dall’esperta centrale ex Libera Virtus, Roberta Bottiglione. Il calendario invece sorride alle cerignolane, attese da incontri fattibili sulla carta fino alle prime giornate del ritorno: sognare si può, la Fmi Shop si giocherà tutte le sue ambizioni fino alla fine.