More

    HomeNotiziePoliticaMetta dopo l'incontro con Asipu: «Confronto costruttivo, garantire salvaguardia degli occupati Sia»

    Metta dopo l’incontro con Asipu: «Confronto costruttivo, garantire salvaguardia degli occupati Sia»

    Prevista la trasformazione degli attuali servizi in raccolta differenziata e domiciliare porta a porta

    Pubblicato il

    Nella giornata di ieri, lunedì 16 luglio 2018, il Sindaco di Cerignola, avv. Francesco Metta, accompagnato dall’Amministratore Unico della SIA, arch, Francesco Vasciaveo, e dal Direttore Generale del Consorzio di Igiene Ambientale Bacino FG/4, dott.ssa Monica Abenante, ha incontrato il Management della ASIPU. Al termine dell’incontro il Sindaco Metta dichiara quanto segue.

    Ho incontrato nel pomeriggio di lunedì 16 luglio, nella casa comunale di Corato, il Sindaco Massimo Mazzilli ed il management della ASIPU; ero accompagnato dall’arch. Vasciaveo e dalla dr.ssa Abenante. Dopo il primo scambio di documenti di intenti, avvenuto nel pomeriggio di venerdì 13, abbiamo programmato immediatamente una riunione, avente ad oggetto le modalità di intervento della azienda pubblica coratina nella gestione dei servizi di igiene urbana nel nostro Comune Giudico l’incontro molto costruttivo e positivo rispetto alla elaborazione della intesa conclusiva. Ho trovato interlocutori istituzionali, il Sindaco ed il Segretario Generale del Comune, mossi da volontà di collaborazione sincera, che ho molto apprezzato. Un management attento ed egualmente disponibile. La proposta concordata è estremamente positiva ed interessante e si fonda su opzioni di grande utilità per l’intera collettività. Vi è totale intesa sulla NECESSITÀ DI GARANTIRE LA SALVAGUARDIA DEI LIVELLI OCCUPAZIONALI, nell’interesse, che giudico preminente, dei lavoratori della SIA. Ad ogni Comune del bacino FG/4 sarà attribuita una quota di personale, comprensiva degli addetti ai servizi generali, con relativa distribuzione in proporzione della incidenza sui costi. Vi è intesa sulla assoluta opportunità di programmare la TRASFORMAZIONE DEGLI ATTUALI SERVIZI in RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE PORTA A PORTA. Per la Città di Cerignola i tempi di trasformazione del servizio sono valutati in un anno, con avvio immediato della fase di studio e di programmazione e progressiva attivazione concreta a partire dal gennaio 2019, con perfezionamento completo a fine estate 2019. Oltre alla raccolta differenziata porta a porta il progetto prevede l’affidamento ad ASIPU del servizio di trasporto dei rifiuti, di spazzamento e lavaggio stradale. Lo spazzamento previsto è di tipo meccanizzato, con 4/5 spazzatrici in servizio per sei giorni su sette; a sostegno anche uno spazzamento manuale, nelle zone cittadine in cui questo è necessario, per raggiungere livelli di efficienza dell’intervento, se non perfetti, sicuramente molto al di là della mera sufficienza (che oggi per Cerignola è ancora un miraggio). Nella trasformazione del servizio sono incluse le attività di informazione, sensibilizzazione, dotazione e consegna dei contenitori domiciliari. Egualmente previsti: Lo start up “sicurezza” per garantire condizioni di lavoro perfettamente rispettose delle norme e degli standard di prevenzione. Lo star up di attivazione del Centro Comunale di Raccolta, di cui il Comune di Cerignola già ha la disponibilità, con apprestamento dei mezzi e delle attrezzature necessarie. Lo start up per la dotazione di una sede operativa per custodia e minuta manutenzione dei mezzi. Abbiamo perfettamente convenuto sulla necessità di ricorrere al mezzo della ordinanza sindacale per l’affidamento del servizio. Individuando – altresì – le procedure amministrative, che dovranno accompagnare l’affidamento; procedure finalizzate al perfetto rispetto dei criteri dettati dal legislatore. Insieme al Direttore ing. Mastrorillo abbiamo valutato alcuni correttivi, di cui tenere conto nella finale determinazione delle singole voci di costo del servizio. Abbiamo aggiornato i lavori di poche ore per le determinazioni su questo specifico tema. Ma sul punto è stato già definito tra le parti che nell’immediato NON VI SARANNO le 25 assunzioni proposte da Asipu, con un evidente risparmio del Comune di Cerignola su questa parte dei costi del servizio. Abbiamo, invece, convenuto che la quota di dipendenti, il cui costo sarà a carico del Comune di Cerignola, lavorerà a TEMPO PIENO. A breve ASIPU avvierà i contatti con gli altri Comuni interessati per il medesimo scopo. Contestualmente il Comune di Cerignola predisporrà gli atti amministrativi e contabili idonei a garantire l’avvio e la sostenibilità di un servizio di igiene urbana adeguato agli standard più avanzati”.