More

    HomeSportCalcioSerie D: Audace Cerignola resta nel girone H, ma è rivoluzione in...

    Serie D: Audace Cerignola resta nel girone H, ma è rivoluzione in quarta serie

    Evitato lo spauracchio del Bari di De Laurentiis, finito nel raggruppamento I

    Pubblicato il

    Dopo una attesa spasmodica, un paio di rinvii ed una procedura di composizione alquanto sofferta (riunioni fiume nella sede del Comitato Interregionale), la Lnd ha comunicato alle 14 tramite una diretta Facebook sulla propria pagina ufficiale i gironi della serie D 2018/2019. I calendari invece verranno stilati alla metà della prossima settimana, fra mercoledì e giovedì. L’Audace Cerignola è stato inserito nel girone H, con altre sette rappresentanti pugliesi, due lucane e otto campane: confermata l’indiscrezione da noi raccolta e pubblicata lo scorso 18 agosto, ma con una succosa novità: evitato lo spauracchio rappresentato dal nuovo Bari targato De Laurentiis. Questo l’elenco completo delle formazioni che comporranno il girone H:

    AUDACE CERIGNOLA

    AZ PICERNO

    BITONTO

    FASANO

    GRAGNANO

    FIDELIS ANDRIA

    FRANCAVILLA IN SINNI

    GELBISON

    GRANATA

    GRAVINA

    NARDO’

    NOLA

    POMIGLIANO

    SARNESE

    SAVOIA

    SORRENTO

    TARANTO

    TEAM ALTAMURA

    A parte le neopromosse (Savoia e Sorrento, Fasano e Bitonto), diverse sono le conferme: il Cerignola affronterà nuovamente ad esempio fra le campane Gragnano, Pomigliano e Sarnese, Francavilla in Sinni e Picerno tra le lucane; il Gelbison ha invertito la sua presenza dal girone I all’H, il Granata ha acquisito il titolo della Frattese e sarà in pratica l’Ercolanese, ed il Rotonda è stato inserito nel gruppo delle calabresi, siciliane e campane più il Bari. La presenza di diverse nobili decadute del calcio italiano, scese fra i dilettanti a seguito di molteplici vicissitudini, ha fatto compiere alla Lega Dilettanti una autentica rivoluzione, scompaginando di fatto le consuetudini fino allo scorso anno adottate. Il Bari, vero spauracchio dei gironi meridionali, è finito nel girone I con campane, calabresi e siciliane; l’Avellino nel raggruppamento G composto da 20 squadre; Reggiana e Modena assieme ma col Cesena migrato nel girone F (anch’esso a 20 compagini).

    Passando alle questioni di campo, i gialloblu di Bitetto oggi alle 17.30 giocheranno a Melfi contro i padroni di casa (che disputeranno l’Eccellenza lucana), nella prima edizione del memorial “Valerio-Maglione-Cignarale”. Ultimo test prima dell’esordio ufficiale stagionale previsto domenica al “Monterisi” contro il Campobasso, nella gara valida per il primo turno di coppa Italia di serie D: a tal proposito, è stato posticipato il calcio d’inizio, che sarà battuto alle ore 20.