More

    HomeSportBasketSul campo neutro di Recanati, l'Udas deve battere Fabriano per non retrocedere

    Sul campo neutro di Recanati, l’Udas deve battere Fabriano per non retrocedere

    Dopo il blitz dei marchigiani al "Dileo", gli uomini di Origlio sono chiamati all'impresa

    Pubblicato il

    Senza tanti giri di parole, per l’Udas Basket Cerignola il momento di dare una svolta al playout contro Fabriano sta per arrivare: i biancazzurri di Origlio sono chiamati a sovvertire un pronostico attualmente sfavorevole. L’amarezza dettata dalla vittoria con cui la Janus si è imposta al Pala “Dileo” 62-68 induce a non dover ripetere quanto visto domenica: servono coesione, cattiveria e lucidità, tre parole su cui bisogna fare fronte comune per non gettare alle ortiche questa serie B. Indubbio che resettare in poco tempo non sia semplice, ma il coach udassino al nostro giornale non lo nasconde: «Non è semplice resettare in poco tempo quanto avvenuto domenica, ma è fondamentale ritrovare quella coesione mancata. A Recanati mi auguro in uno scatto di riscossa dei ragazzi per prolungare la serie». Fabriano ovviamente ha il match point per chiudere la serie, ma sottovalutare l’Udas Basket sarebbe un errore: questo il tecnico Fantozzi lo sa bene e chiede alla squadra di mantenere quella unità vista a Cerignola. Sarà una bolgia domani alle 21, con i tifosi locali in massa a gridare il nome dei propri beniamini, mentre sia pur in piccole dimensioni ci saranno a dare il sostegno alla causa i tifosi dell’Udas Basket, coltivando il sogno di allungare la serie.