More

    HomeEvidenzaTelethon, Pezzano: "Ottima risposta da parte dei giovani e delle scuole" |...

    Telethon, Pezzano: “Ottima risposta da parte dei giovani e delle scuole” | FOTO

    "In ogni momento la nostra Città sa rispondere in modo adeguato alle vicende che ne sporcano il nome. Stiamo dando ampia prova di sensibilità, stiamo costruendo la città sociale che desideriamo"

    Pubblicato il

    Ieri mattina, presso la sala conferenze del Palazzo di Città, si è svolta la premiazione dei ragazzi appartenenti alle scuole IIS “A. Righi”, ITC “Dante Alighieri”, Liceo Scientifico “A. Einstein”, IISS “G. Pavoncelli” e Liceo Classico “N. Zingarelli” partecipanti al 5° torneo di beneficenza “Dai un calcio alle malattie genetiche” organizzato da Telethon mediante il referente cittadino Mariella Cioffi. «Il mio più sentito ringraziamento a Mariella Cioffi, al suo impegno sociale e civico, alle collaboratrici sempre presenti in ogni momento di solidarietà sociale». Sono le parole dell’Assessore alle politiche Sociali e del Lavoro Rino Pezzano in occasione della premiazione.

    «La presenza del terzo settore è sempre più viva in città e lo testimonia la lettera inviata da Telethon a Mariella Cioffi. In questa lettera non solo ringrazia Mariella ma l’intera Città di Cerignola che, non mi stancherò mai di ripeterlo in ogni incontro Istituzionale e in ogni momento pubblico, non è la Città della criminalità ma del sociale, della solidarietà, dell’accoglienza. In ogni momento la nostra Città sa rispondere in modo adeguato alle vicende che, purtroppo, ne sporcano il nome. I nostri giovani sono capaci di dare sempre risposte adeguate e non è un caso che le diano subito dopo le tristi vicende. L’ammirazione personale e dell’intera Giunta Comunale alle Scuole impegnate per la realizzazione dell’evento sociale e, in modo più ampio, all’intero mondo scolastico, sempre presente in ogni attività di sensibilizzazione e promozione, ai docenti che supportano i nostri ragazzi motivandoli, incoraggiandoli, spronandoli all’intervento sociale. Stiamo dando ampia prova di sensibilità, stiamo costruendo la città sociale che vogliamo, consapevoli che tutto diventa più facile e possibile perché siamo supportati da giovani come voi, dalle scuole, dalle associazioni e da un terzo settore sempre in fermento».

    Questo slideshow richiede JavaScript.