More

    HomeNotizieCronacaVasto, ruba auto in sosta e aggredisce la proprietaria: inseguito e arrestato...

    Vasto, ruba auto in sosta e aggredisce la proprietaria: inseguito e arrestato un pregiudicato di Cerignola

    Ancora ricercati gli altri due complici

    Pubblicato il

    E’ accaduto tutto ieri pomeriggio, poco dopo le 19, quando una donna residente a Vasto, nel riprendere la propria auto parcheggiata nei pressi della Stazione Ferroviaria di Vasto Marina, notava tre giovani a bordo del suo veicolo che si stavano allontanando. Prontamente la donna provava a fermare il conducente il quale, incurante di tutto, le sferrava un calcio all’addome e si allontanava precipitosamente. La donna, assistita da alcuni astanti, segnalava l’accaduto alla Centrale Operativa del 112 di Vasto, il cui operatore provvedeva tempestivamente a diffondere le ricerche anche alle altre Forze di Polizia del territorio ed ai Comandi Arma limitrofi.

    Le ricerche a tappetto in tutta la zona hanno permesso di rintracciare il veicolo, una Citroen Berlingo, dopo circa mezz’ora, con a bordo solo il conducente, il quale era intento a percorrere la S.S. 16 in direzione sud. Individuato il veicolo asportato, i militari dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di Vasto, accostavano la vettura intimando l’Alt. Anziché arrestare la marcia, il guidatore tentava di far perdere le proprie tracce aumentando vistosamente la velocità in direzione di Vasto Marina. Ne scaturiva un inseguimento rocambolesco a sirene spiegate per bloccare il fuggiasco che, incurante del traffico veicolare e pedonale in zona, agiva con spregiudicatezza cercando di guadagnare terreno percorrendo alcuni tratti anche sui marciapiedi, così mettendo a repentaglio l’incolumità delle numerose persone presenti in zona. Vistosi bloccato, abbandonava il veicolo sul lungomare Duca degli Abruzzi e proseguiva la fuga a piedi, cercando di sfuggire alla cattura dirigendosi verso i lidi balneari antistanti. I militari operanti proseguivano l’inseguimento a piedi e riuscivano a bloccare il malvivente dopo pochi metri ed a trarlo in arresto.

    A.C., 24enne originario di Cerignola, già noto ai data base delle Forze di Polizia per molteplici pregiudizi anche di natura specifica, ed in atto sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza emesso dal GIP del Tribunale di Bari per fatti analoghi occorsi nel mese di giugno 2017. L’autovettura veniva recuperata e restituita alla legittima proprietaria anche se con evidenti danni all’apparato di accensione che era stato violentemente effratto e sul quale era stata posizionata una centralina per bypassare il circuito di alimentazione originario. L’arrestato dovrà rispondere di rapina impropria aggravata dal numero dei correi e lesioni personali in quanto la persona offesa ha riportato alcuni giorni di prognosi per il calcio subito all’addome e per il comprensibile stato di ansia ed agitazione che ne è scaturito. Al termine delle formalità di rito veniva associato, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Vasto di turno, Dott. Michele Pecoraro, presso la Casa Circondariale di Vasto. Le investigazioni proseguono per individuare gli altri correi.