Sportweb
pub_728_90

Dopo le voci di una possibile candidatura, Bonito parteciperà alle primarie del Pd

In occasione dell'elezione del segretario nazionale l'ex-deputato Ds andrà a votare in via Mameli

i più letti

Omicidio-suicidio a Cerignola, “I disagi non devono mai vivere nel silenzio, vanno sempre denunciati”

Il Presidente dell’Ordine degli Psicologi della regione Puglia, Antonio Di Gioia, interviene sulla tragedia che ha coinvolto due donne...

Protesta e sciopero della fame. I dipendenti del “verde” rivogliono il proprio lavoro

Sciopero della fame ad oltranza per i dipendenti del comparto verde pubblico. Questa la decisione presa dai lavoratori della...

Premio Zingarelli, il bando della dodicesima edizione

La data di scadenza del bando prevista il 29 febbraio 2020 dà a tutti la possibilità di partecipare al...

Torna a parlare del Partito Democratico il Giudice di Cassazione e già Parlamentare della Repubblica Francesco Bonito. «Sono tra coloro che da tempo hanno espresso un giudizio fortemente critico nei confronti delle scelte politiche che hanno caratterizzato, in questi ultimi anni, il Partito Democratico, la cui natura ed essenza politica risultano, oggi, pesantemente snaturare se riferite alla storia, anche quella più vicina a noi, della sinistra italiana. Sono peraltro fermamente convinto che i valori, gli ideali di quella nobilissima storia siano universali e che essi, in quanto tali, non potranno mai essere annullati e cancellati. Ebbene, dopo un lungo sonno, mi pare di intravedere al momento una luce in fondo al tunnel, credo di notare un risveglio attorno ai temi che da sempre hanno caratterizzato la sinistra italiana ed internazionale, intravedo una nuova volontà di tornare a lottare in favore dei deboli, per tutelare i lavoratori, per costruire insieme una società giusta e solidale. Tutto questo grazie al confronto congressuale che finalmente, anche se con enorme ritardo, si sta animatamente sviluppando».

Rivela la sua posizione a favore di Zingaretti l’onorevole cerignolano che, qualche mese fa, intervenuto alla due giorni di Fratelli d’Italia lanciò pesanti accuse sull’amministrazione comunale guidata da Metta. «Parteciperò pertanto, con convinzione e con la sicurezza di fare una cosa giusta ed utile per il mio Paese, alle primarie di partito del prossimo tre marzo e lo farò per votare, tra i candidati partecipi del confronto, Nicola Zingaretti. Sono convinto che la possibilità di recupero e rilancio della sinistra italiana passi attraverso la scelta di una classe dirigente credibile ed autorevole, capace di riconoscere i gravi errori del passato ed in grado di riunire quanti, dentro e fuori del partito, vogliono resistere alla cultura dell’odio, della paura, delle disuguaglianze che oggi ispira le forze che ci governano. Per tutto questo credo fermamente che il più adatto a guidare oggi il partito democratico (pilastro della nostra democrazia solidale) per un domani di successo, sia Nicola Zingaretti. Dalla sua affermazione e da una larga partecipazione alle prossime primarie può partire un segnale vero di rinascita, la individuazione di un nuovo e vero leader».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Omicidio-suicidio a Cerignola, “I disagi non devono mai vivere nel silenzio, vanno sempre denunciati”

Il Presidente dell’Ordine degli Psicologi della regione Puglia, Antonio Di Gioia, interviene sulla tragedia che ha coinvolto due donne...

Protesta e sciopero della fame. I dipendenti del “verde” rivogliono il proprio lavoro

Sciopero della fame ad oltranza per i dipendenti del comparto verde pubblico. Questa la decisione presa dai lavoratori della Cooperativa "il Giglio", precedentemente "Mondoservice",...

Premio Zingarelli, il bando della dodicesima edizione

La data di scadenza del bando prevista il 29 febbraio 2020 dà a tutti la possibilità di partecipare al Premio Letterario Nazionale “Nicola Zingarelli”...

Omicidio-suicidio in agro di Cerignola. Due morti e una donna ferita

E' accaduto in agro di Cerignola a metà mattinata. Non si è ben compreso dalle prime rilevazioni cosa sia accaduto precisamente. Quel che è...

Picchia la madre mentre è ai domiciliari: torna in carcere un 32enne di Cerignola

Nello scorso fine settimana, gli Agenti del Commissariato di P.S. di Cerignola hanno eseguito l’ordine di sospensione della detenzione domiciliare e ripristino della custodia...