pub_728_90
Sportweb

Cerignola, la Fighters Dibisceglia-Colucci trionfa ai Campionati Italiani WTKA di Rimini | FOTO

i più letti

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

Polizia arresta giovane cerignolano per tentato furto d’auto

Nella giornata di ieri 8 dicembre u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Cerignola,...

Nuovo appuntamento con la Scuola di Formazione Socio Politica “Giorgio La Pira”

Si terrà sabato, 14 dicembre 2019, con inizio alle ore 16, nel Salone “Giovanni Paolo II” della Curia Vescovile...
Vito Balzano
Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale, Istituzionale e Politica. Dottore di Ricerca in Dinamiche Formative ed Educazione alla Politica.

E’ stato un fine settimana di grandi successi per la Fighters Dibisceglia-Colucci di Cerignola. Il team ofantino, infatti, nella splendida cornice dei Campionati Italiani WTKA, a Rimini, ha raccolto 17 medaglie con io suoi 12 atleti.

La piccola Noemi Topputi, di soli 8 anni, ha raccolto due medaglie d’oro nel semi contact, categorie -28 e -32 kg, risultando una delle più giovani a vincere nel torneo. Benedetta Caggiani, due volte oro sempre ne semi contact, categorie -37 e -42 kg (sezione 8/12 anni), al pari di Yacopo Topputi, oro nei -63 e bronzo nei -67 kg tra i 13/15 anni. Ancora medaglie d’oro per altri tre campioni nel light contact: Giuseppe Menniello (16/18 anni) nei -84 kg, Maria Cavallo (16/18 anni) nei -55kg e Denise Matera (13/15 anni), nei +65kg.

Tutti gli atleti in gara sono riusciti a salire sul podio nel semi contact, così come Pietro Dibisceglia (8/12 anni), due volte bronzo nei -42 e -47 kg; Domenico Russo (16/18 anni), argento nei -74 kg, Leonardo Basile (13/15 anni), due volte argento nei -63 e -67 kg, Pasquale Rubino (8/12 anni), argento nei +47 kg e Pasquale Carducci (8/12 anni), bronzo nei +47 kg.

Un particolare encomio merita Pasquale Difrancesco, campione italiano di categoria già da 4 anni, il quale purtroppo ha dovuto cedere in semifinale (solo bronzo per lui nei -57 kg) a causa di una ferita al naso che non gli ha più permesso di proseguire nei suoi soliti standard.

Grande soddisfazione per il Maestro Savino Dibisceglia, il quale ai microfoni de lanotiziaweb.it, racconta: «E’ stato un momento fantastico, portare sul podio questi giovani campioni mi ha reso orgoglioso del lavoro che svolgo. Devo ringraziare il mio socio, il Maestro Domenico Colucci, col quale instancabilmente costruiamo il futuro di questi atleti, permettendo loro di raggiungere obiettivi tanto ambiti. Siamo soddisfatti come team e speriamo di poter proseguire sempre su questa scia».

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Coldiretti Foggia: le aziende possono dotarsi gratis di kit antinfortunistico per i lavori agricoli

Fino al 31 gennaio 2020 le aziende agricole della provincia di Foggia e dei comuni di Margherita di Savoia,...

Il vescovo Luigi Renna inaugura il nuovo oratorio “Santa Scorese e Carlo Acutis” ad Orta Nova

“Quali scelte vanno fatte? Anzitutto potenziare gli oratori, con una progettualità che sarà seguita e guidata dal Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile: dobbiamo fare...

LetteraTour, ultimo appuntamento incentrato su J. K. Rowling

Ultimo appuntamento di questo LetteraTour edizione del 2019. E quale modo migliore per concludere, se non quello di dare spazio ad una delle autrici...

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una lettera giunta presso questa redazione...

Anziani e battaglieri, per i pensionati di Foggia un 2020 di nuove lotte

“I pensionati foggiani guardano al futuro, certo, e lo costruiscono ogni giorno nelle famiglie in cui rivestono un ruolo importante, talvolta fondamentale per le...