Sportweb
pub_728_90

Per il Cerignola due nuovi calciatori stranieri: Boufous e Sindjic

Ufficiale il fantasista belga, quasi fatta per il centrocampista serbo. Lunedì l'udienza decisiva al Tar, la società vuole l'ammissione in C

i più letti

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della...

«Mafia foggiana emula la ‘ndrangheta». Ecco la relazione della DIA sulla Capitanata

Un «contesto ambientale omertoso e violento», dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio, ai rapporti familistici dei...

Stop ai doppi turni e nuova sede all’IISS Pavoncelli, nell’ex asilo di via delle Rose

Grazie alla collaborazione tra i Commissari prefettizi del Comune di Cerignola, nelle persone del dott. Umberto Postiglione e dott.ssa...
Emanuele Parlati
Giornalista, laureato in Comunicazione istituzionale e relazioni pubbliche. Corrispondente sport per diversi quotidiani pugliesi

L’Audace Cerignola comunica il tesseramento del promettente attaccante belga Younes Boufous, classe 1999, di origini marocchine. Cresciuto nelle giovanili del Mons (Belgio), ha militato anche nelle fila del Valenciennes (Francia), del Club Bruges U21 (Belgio) e nel Club Brugge. Nella stagione 2017/2018 viene rilevato dal ds Bigon a Bologna ed approda nella serie A italiana. Lo scorso anno, il talentuoso trequartista, ha militato nella Primavera del Foggia. Per lui anche numerose presenze e diversi gol nella Nazionale belga (U15/16/17).

Con tutta probabilità, Boufous non sarà l’unico arrivo proveniente dall’estero: è ormai ad un passo anche la firma del centrocampista serbo Luka Sindjic. Classe 1993, è un elemento molto duttile poiché nella mediana può ricoprire numerosi ruoli: dal centrale all’ala sinistra, fino al trequartista. Ha già vissuto una esperienza in Italia e in serie D, precisamente nel Francavilla in Sinni, nelle stagioni 2013/14 (16 presenze, una rete) e nella successiva. Nella passata stagione ha vestito la maglia del Zemun, nella serie B del suo Paese natale. Si attende ufficialità, una volta espletate le formalità burocratiche.

L’attenzione però di società e tifosi ora, è rivolta all’appuntamento del 9 settembre, con l’udienza al Tar che rappresenterà l’ultimo capitolo della vicenda sportivo-giudiziaria che ha coinvolto la società gialloblu in questa estate. Il Cerignola continuerà a chiedere l’ammissione alla prossima serie C, in caso contrario dovrà disputare il torneo di serie D con il primo impegno ufficiale mercoledì 11 in casa col Gravina in coppa Italia. Di ieri inoltre la notizia che il recupero della gara con la Fidelis Andria (seconda giornata) è stato fissato per il 25 settembre alle ore 15, mentre il 18 si dovrebbe disputare il match del primo turno contro il Casarano. I sostenitori ofantini però sperano che sia un’altra la categoria ad ospitare le partire dei propri beniamini: fra 48 ore si renderà noto il responso decisivo.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

In Val d’Agri per centrare il decimo risultato utile di fila: il Cerignola atteso dal Grumentum

Viaggio in Basilicata per l'Audace Cerignola, atteso domani a Marsicovetere dal Grumentum nella sfida valida per la 20^ giornata...

Stop ai doppi turni e nuova sede all’IISS Pavoncelli, nell’ex asilo di via delle Rose

Grazie alla collaborazione tra i Commissari prefettizi del Comune di Cerignola, nelle persone del dott. Umberto Postiglione e dott.ssa Adriana Sabato, e la Provincia...

Dico No alla Droga Puglia arrivato anche a Cerignola con la campagna di prevenzione

Ieri mattina, alcuni volontari dell’O.d.V. (organizzazione di volontariato) Dico No alla Droga Puglia, hanno dato vita ad una distribuzione di opuscoli informativi in alcuni...

«Mafia foggiana emula la ‘ndrangheta». Ecco la relazione della DIA sulla Capitanata

Un «contesto ambientale omertoso e violento», dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio, ai rapporti familistici dei clan e alla «massiccia presenza...

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla...