Per la terza volta in una settimana, le porte del “Monterisi” si aprono per una gara ufficiale: domani è il turno di Audace Cerignola-Casarano, recupero della prima giornata del girone H di serie D, match non disputato lo scorso 1° settembre. I ragazzi di Alessandro Potenza hanno vinto le due gare precedenti, superando 3-1 il Gravina nel primo turno di coppa Italia e prevalendo più di misura (2-1) sul Grumentum, nel proprio esordio nel torneo di quarta serie. La sfida contro i lucani, due giorni fa, si ricorderà essenzialmente per il fragoroso debutto dell’attaccante Antonio Martiniello, presentatosi davanti si suoi tifosi con una doppietta decisiva ai fini del risultato. Non termina per il momento però l’opera del ds Elio Di Toro, il quale tiene in canna il colpaccio Gianluca Sansone e proverà a regalare al tecnico nato a San Severo almeno un altro difensore: non esclusi poi altri ritocchi nella zona nevralgica del campo e in prima linea. Sebbene indietro rispetto alle altre squadre del girone, il rinnovato Cerignola plasmato dallo staff tecnico e dirigenziale piace fin dalle primissime apparizioni. C’è sempre la sensazione che i giocatori sappiano cosa fare col pallone tra i piedi, che ci sia un concetto ragionato e stabilito di gioco, una intercambiabilità di soluzioni e inserimenti fra i reparti.

Domani dovrebbe essere il gran giorno di un altro battesimo importante, con Tommaso Coletti pronto a prendere le redini di una mediana retta egregiamente nelle precedenti uscite da Longo e Sindjic. Come ammesso dallo stesso allenatore in conferenza stampa post Grumentum, essenziale sarà la valutazione dello stato fisico di alcuni elementi, un fattore da tenere in massima considerazione quando si affrontano impegni così ravvicinati. Verso una nuova conferma il portierino Francesco Tricarico, fra i migliori nelle pagelle dell’esordio in campionato.

Reduce dal triplete della passata stagione (Eccellenza, coppa Italia regionale e coppa Italia Dilettanti), il Casarano si riaffaccia dopo otto anni alla serie D, con propositi ambiziosi e improntati all’ulteriore crescita. Confermato in panchina Pasquale De Candia, la campagna acquisti condotta dal ds Pitino ha portato in dote nomi di livello e altisonanti per la categoria. Da Bari sono arrivati il difensore Mattera e l’esterno Feola, in attacco ci sono Olcese e Tiscione (entrambi dalla C), più pedine duttili e saggiate quali Versienti e l’ex serie A Morleo. Due gli ex gialloblu in rosa: il classe 2000 Giuseppe Cianci ma soprattutto Ciro Foggia, a segno 14 volte in 33 presenze dalle parti del Tavoliere. Allo stop interno col Taranto, domenica è seguito il travolgente riscatto sempre sul campo amico ai danni del Brindisi, un 4-0 senza repliche per una compagine che adotterà un 3-4-3 o un 3-5-2.

Ultimo precedente fra Cerignola e Casarano risalente al campionato di Eccellenza 2016/17: finì 3-0 per gli ofantini, con le marcature di Morra (doppietta) e Marinaro, nell’esordio di mister Farina. Calcio d’inizio alle ore 15, con la direzione arbitrale affidata al sig.Tesi, della sezione di Lucca.