In azione con la classica truffa dello specchietto a Cerignola una Punto di colore nero. Un uomo, questa mattina, nei pressi dell’Eurospin, ha simulato il danno allo specchietto ai danni di un’automobilista cerignolano.

Un rumore e poi subito la richiesta di denaro per riparare al danno. La vittima, a bordo di un Doblò celeste, fortunatamente non è caduto nel tranello. Alla richiesta di denaro ha subito chiesto di chiamare le Forze dell’Ordine. Da qui la fuga del melvivente, non italiano dall’accento, a bordo della Punto nera (in foto).

Si tratta della più classica delle truffe: dopo il finto urto (con un colpo alla carrozzeria, ndr) la questione si conclude con una richiesta minima di denaro che, troppo spesso, l’ignaro cittadino sborsa pur di non avere problemi con l’assicurazione. L’auto della truffa, in azione questa mattina, è assicurata nella città di Noto e, da alcuni articoli di cronaca, pare aver colpito già in altre città della Puglia (Ceglie Messapica e Barletta, ndr).