pub_728_90
Sportweb

Investire in criptovalute: quali sono le migliori piattaforme?

i più letti

Cerignola, fermati in quattro per possesso di moto rubate

Alcuni giorni fa una pattuglia della Stazione di Cerignola, nel corso di un servizio di perlustrazione delle vaste aree...

Cerignola, incandidabilità di Sindaco & Co. Udienza fissata martedì 21

Dopo lo scioglimento del consiglio comunale e il commissariamento, cominciano a vedersi le prime conseguenze, i primi strascichi del...

In centinaia alla marcia per la pace. Mons. Renna: «Il cammino non si ferma. Da oggi inizia un nuovo percorso»

Una folla giovane, allegra e colorata ha invaso le vie di Cerignola ieri pomeriggio prendendo parte alla marcia per...

Alla base di un trading vincente c’è la scelta della piattaforma con la quale investire. Proprio per questo scoprire quali sono le piattaforme per criptovalute più apprezzate dagli utenti è molto importante per evitare di farsi trovare impreparati o, peggio ancora, scegliere un broker non all’altezza delle proprie aspettative.

Su quali criptovalute puntare?

Prima di stilare una lista di broker affidabili e sicuri coi qual poter operare in totale tranquillità, è bene comprendere quali sono le criptovalute migliori che possano assicurarci dei guadagni. Insomma, prima di cimentarsi in tale attività è importante conoscere l’andamento sul mercato delle criptovalute, così da non correre troppi rischi.

In generale, una criptovaluta è una moneta virtuale e decentralizzata, cioè non controllata da alcun ente governativo o istituto bancario. Si tratta, però, di monete soggette ad una forte volatilità e, per tale ragione, conviene puntare su quella che sta vivendo il suo periodo migliore. Molti investitori, per andare sul sicuro, si focalizzano sulla criptomoneta più famosa: il Bitcoin. In questo modo, i meno esperti potranno avere a disposizione una vasta gamma di opinioni e analisi dedicate al trading di Bitcoin, essendo ancora in auge e conducendo a profitti reali.

Quale piattaforma scegliere?

Selezionare la piattaforma giusta è fonte di guadagni concreti, per tale ragione, bisogna prestare attenzione ai broker ai quali decidiamo di affidarci. Operare con criptovalute non è più collegato al mondo delle truffe grazie alle varie piattaforme affidabili e sicure attualmente disponibili. Tra queste, è importante menzionare la più rivoluzionaria del settore: eToro. Il broker offre una piattaforma semplice e chiara da utilizzare, ricca di strumenti e funzioni vantaggiose! eToro, infatti, presenta la funzione di Social Trading e Copy Trading.

In poche parole, gli utenti possono interagire tra loro e, soprattutto, i meno esperti possono selezionare coloro che ritengono i migliori e copiare, direttamente sul loro profilo, le mosse da loro attuate. Ciò permette non solo di guadagnare subito, ma anche di formarsi imparando dai migliori. Fare trading su criptovalute con eToro risulta una scelta ottima sia per i più esperti che per gli aspiranti trader che, in comune, hanno un unico obiettivo: moltiplicare il proprio capitale.

Un’altra piattaforma ampiamente apprezzata dagli utenti online è 24Option. Broker affidabile e sicuro offre servizi totalmente gratuiti e privi di commissioni. In più, è possibile iniziare a far pratica attraverso dei conti demo, così da verificare se le proprie strategie sono vincenti senza esporsi a rischi reali. 24Option propone diversi corsi di formazione gratuiti ai propri utenti, così da rendere più chiaro il trading su criptovalute.

Infine, abbiamo la piattaforma IQOption che permette di operare su diversi mercati finanziari, tra cui una vasta gamma di criptovalute. Il broker consente di iniziare a tradare con un deposito minimo di soli 10 euro e di cominciare con una modalità demo, illimitata e senza vincoli. Ogni broker, quindi, offre determinati strumenti con il solo scopo di aiutare i trader ad elaborare strategie giuste e vincenti.

Cosa evitare quando si investe in criptovalute?

Prima di tutto, è bene che i meno esperti comprendano i reali vantaggi offerti dalle piattaforme CFD, sicure, prive di commissioni e, soprattutto, permettono di guadagnare in base all’oscillazione dei prezzi sul mercato. Quindi, è possibile guadagnare anche se i valori subiscono un ribasso! Si sconsiglia di utilizzare gli Exchange, piattaforme che consentono di guadagnare solo se i valori delle criptovalute acquistate aumentano e, in generale, si sono rivelati una truffa!

Rispetto agli Exchange, i broker CFD sono sottoposti a controlli di autorità specifiche, così da rendere evidente che non si tratta di alcuna truffa e non si rischia di perdere il capitale investito. Dunque, di piattaforme ce ne sono veramente molte ed ognuna risponde alle esigenze personali di ogni trader, permettendogli di ottenere guadagni in maniera efficiente e sicura. Studiando e aggiornandosi costantemente è possibile ricavare profitti concreti dal trading su criptovalute!

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Polveri bagnate per l’Audace Cerignola, finisce senza reti col Grumentum

Un roccioso Grumentum blocca sullo 0-0 un Audace Cerignola che non sa approfittare di una mezzora abbondante in superiorità...

Cerignola, fermati in quattro per possesso di moto rubate

Alcuni giorni fa una pattuglia della Stazione di Cerignola, nel corso di un servizio di perlustrazione delle vaste aree rurali e periferiche della città...

In centinaia alla marcia per la pace. Mons. Renna: «Il cammino non si ferma. Da oggi inizia un nuovo percorso»

Una folla giovane, allegra e colorata ha invaso le vie di Cerignola ieri pomeriggio prendendo parte alla marcia per la pace che ha sfilato...

Travolta l’Orsacuti 3-0, per la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola ottimo viatico verso Melendugno

Termina con la netta vittoria per 3-0 della Brio Lingerie Pallavolo Cerignola la sfida del PalaDileo valevole per la 12^ giornata del campionato di...

Cerignola, incandidabilità di Sindaco & Co. Udienza fissata martedì 21

Dopo lo scioglimento del consiglio comunale e il commissariamento, cominciano a vedersi le prime conseguenze, i primi strascichi del provvedimento che dallo scorso 14...