Sportweb
pub_728_90

Curricolo dell’identità alla “Carducci-Paolillo”. L’Italia: in volo da sud a nord per sognare e sentirsi liberi di pensare

Il 28 e 29 ottobre le classi della scuola secondaria di I grado inaugureranno il progetto in collaborazione il “Punto Einaudi” di Barletta e “L’Albero dei Fichi” di Cerignola

i più letti

Bonito replica a Metta. Duello elettorale? «tu non ci sarai, perché sarai dichiarato incandidabile»

Dopo la querela di Franco Metta all'indirizzo di Francesco Bonito, proprio l'ex-onorevole non si esime dal replicare all'ex-Sindaco. «L'amministrazione Metta...

Poste Italiane, avviato a Cerignola il progetto “etichetta la cassetta”

E’ stata avviata anche a Cerignola la nuova iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”. I cittadini con cassetta...

Metta-Bonito, la querelle finisce in querela. L’ex-Sindaco cita l’ex-Onorevole

Finisce in querela la querelle tra Franco Metta e Francesco Bonito, che non si sono risparmiati stilettate meglio ultimi...

Considerato il successo dello scorso anno, il 28 e il 29 ottobre 2019 alle ore 9:00, nell’auditorium della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Carducci-Paolillo”, diretto dalla dott.ssa Maria Racanelli, sarà inaugurato il curricolo dell’identità della scuola secondaria di I grado dal titolo “L’Italia: in volo da sud a nord per sognare e sentirsi liberi di pensare”. Stessa formula: lettura di un libro nell’ultima settimana del mese dal carattere interdisciplinare e incontro con l’autore al termine del progetto.

Il 28 ottobre alle ore 9:00 ad aprire le danze saranno gli alunni delle classi terze che leggeranno un libro di Daniele Aristarco “Lettere a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi” edito da Einaudi. Nello stesso giorno, a dare il cambio alle ore 10:00, gli alunni delle classi prime che leggeranno un altro testo di Daniele Aristarco edito da Einaudi, “Io vengo da-Corale di voci straniere”. Il curricolo delle classi terze e prime sono in collaborazione con la dott.ssa Antonella Piccolo del “Punto Einaudi” di Barletta.

Stessa ora il 29 ottobre per l’inaugurazione del curricolo delle classi seconde in collaborazione con la libreria “L’albero dei fichi” della dott.ssa Marianna Longo, la quale consegnerà il testo di David Conati ed Elisa Cordioli, “La Costituzione, che storia!”, edizioni Paoline.

Il curricolo dell’identità dell’anno scolastico 2019/2020, come suggerisce il titolo, è un viaggio attraverso l’Italia, strutturato per ogni classe nel modo seguente:

  • Per le classi prime il tema “Il sud: territorio di accoglienza e di tradizioni” permette di affrontare un tema delicato come quello dei migranti per cercare di andare oltre ogni pregiudizio e ogni barriera, per vincere lo scoglio della differenza e dell’indifferenza e dare spazio all’accoglienza.
  • Per le classi seconde il tema “Il centro: scrigno della Costituzione e cuore dell’Italia ” ha l’obiettivo di avvicinare i giovanissimi alla conoscenza della Costituzione quale punto di partenza per formare un cittadino “competente” che sappia, in futuro, esercitare effettivamente i propri diritti di cittadinanza.
  • Per le classi terze il tema “Il nord: terra devastata e ricostruita su valori di libertà” si propone di far conoscere ai ragazzi le caratteristiche principali del dittatore. Solo chi conosce può scegliere e può evitare di essere manipolato Partendo dall’analisi delle caratteristiche del dittatore Mussolini si approderà alla riflessione sulla figura del “capo” e su quanto sia importante smontare il culto del capo. Attraverso attività di ricerca e analisi storica su fonti di vario genere, i ragazzi saranno sollecitati a riflettere sulla parola capo nella sua accezione positiva e negativa.

Per ogni percorso tematico sono previste rispettivamente un’uscita al cinema, un’uscita didattica e un progetto etwinning, (gemellaggi online con coetanei europei) in armonia con il tema del percorso intrapreso e l’incontro con l’autore. L’Istituto “Carducci-Paolillo”, da anni in prima linea con il “Progetto lettura”, organizza incontri con l’autore perché promuovere l’amore per la lettura significa appassionare gli studenti e svincolarli dall’idea della lettura come dovere scolastico. Pertanto la necessità di destinare una quota del monte ore annuo ad attività legate al territorio nasce dal bisogno emergente negli individui di riappropriarsi delle proprie radici locali rispetto ad una società globalizzata che, in un’ottica di relazioni ormai di livello planetario, tende ad annullarle, assimilando e uniformando consumi, abitudini e stili di vita.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Bonito replica a Metta. Duello elettorale? «tu non ci sarai, perché sarai dichiarato incandidabile»

Dopo la querela di Franco Metta all'indirizzo di Francesco Bonito, proprio l'ex-onorevole non si esime dal replicare all'ex-Sindaco. «L'amministrazione Metta...

Viaggi baresi per Ares Flv e Brio Lingerie Pallavolo Cerignola nell’ottava giornata

I rispettivi campionati per Ares Flv e Pallavolo Cerignola sono giunti all'ottavo turno: entrambe saranno in trasferta, alle prese con derby regionali insidiosi e...

La scuola Carducci verso la riapertura, già dal prossimo anno scolastico

Terminati i lavori al tetto della Carducci (ottobre 2019), prossimi alla conclusione anche i lavori all’interno dello storico plesso cerignolano. Questa la notizia che...

Metta-Bonito, la querelle finisce in querela. L’ex-Sindaco cita l’ex-Onorevole

Finisce in querela la querelle tra Franco Metta e Francesco Bonito, che non si sono risparmiati stilettate meglio ultimi mesi sui social. Bonito a...

Riapre il Cine Teatro Roma di Cerignola, che ospiterà anche la stagione teatrale

Riapre il Cine Teatro Roma di Cerignola che, dopo un’accurata ristrutturazione, diventa “Roma Teatro Cinema E…”. Trecento posti a sedere, un impianto audio di...