pub_728_90
Sportweb

III Giornata Mondiale dei Poveri nella diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano

i più letti

Via Nizza al collasso, urge intervento sulla viabilità

Non serve una grande intelligenza e neppure un pensiero particolarmente raffinato per comprendere - già prima - che un...

LETTERA | «Dovremmo imparare a dire grazie al personale di Pronto Soccorso»

«Dovremmo imparare a dire grazie a tutto il personale che lavora in Pronto Soccorso». Così si legge in una...

Il vescovo Luigi Renna inaugura il nuovo oratorio “Santa Scorese e Carlo Acutis” ad Orta Nova

“Quali scelte vanno fatte? Anzitutto potenziare gli oratori, con una progettualità che sarà seguita e guidata dal Servizio Diocesano...

Si celebrerà domenica, 17 novembre 2019 (XXXIII del Tempo Ordinario), la terza Giornata mondiale dei Poveri, che papa Francesco ha dedicato al tema La speranza dei poveri non sarà mai delusa. “Il Santo Padre – spiega don Pasquale Cotugno, direttore della Caritas Diocesana – partendo dal Salmo 9, fa sempre più prendere consapevolezza a ogni credente di come l’impegno e la testimonianza della carità sono il segno concreto della realizzazione della speranza cristiana”.

Il Messaggio parte dalla descrizione delle nuove forme di povertà e schiavitù che ogni giorno sono sotto i nostri occhi, per poi indicare come l’azione concreta, a livello personale o comunitario, possa essere strumento di speranza. “Si possono costruire tanti muri e sbarrare ingressi per illudersi di sentirsi sicuri – continua il Papa – ma non sarà così per sempre. Il ‘giorno del Signore’, come descritto dai profeti,  distruggerà le barriere create tra i paesi  e sostituirà l’arroganza di pochi con la solidarietà di tanti”. Dinanzi all’innumerevole schiera dei poveri, Gesù non ha avuto paura di identificarsi con ciascuno di loro, sfuggire da questo – afferma il Santo Padre – equivale a mistificare il Vangelo e annacquare la rivelazione.

Quest’anno la Caritas Diocesana, insieme all’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro, Ufficio Migrantes, Ufficio Missionario e Ufficio di Pastorale della Salute, ha distribuito a ogni Caritas parrocchiale, unitamente al Messaggio del Papa, la “Carta della Speranza”. Uno strumento utile a ogni centro d’ascolto per elaborare una rete di prossimità intorno alle varie situazioni di povertà e rappresenta una risposta immediata e concreta che i volontari Caritas possono dare alle tante persone che si rivolgono alle nostre Caritas parrocchiali.

Come papa Francesco indica nel Messaggio, questa giornata non dev’essere l’elaborazione di una singola attività in favore dei poveri, ma deve rappresentare un metodo che la Chiesa deve attuare: testimoniare l’amore verso i poveri nella vita ordinaria. Questo ci permetterà di  essere i “Santi della porta accanto”!

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Ares Flv e Pallavolo Cerignola in casa, rispettivamente contro Chieti e Fasano

Nel weekend impegni casalinghi per Ares Flv Cerignola e Pallavolo Cerignola nei rispettivi tornei di appartenenza di volley: in...

Una sfilata di moda ha celebrato il decimo anniversario dell’indirizzo Industria e Artigianato per il Made in Italy

L’evento ha ricostruito l’affascinante percorso di crescita personale e professionale compiuto dalle alunne nel corso dei dieci anni di attività dell’indirizzo. Attraverso una serie...

“Per incontrare ogni uomo”: il Natale del vescovo Luigi Renna con la Città di Cerignola

Anche quest’anno è denso di impegni, per il vescovo Luigi Renna, il periodo di preparazione alla solenne celebrazione della notte del 24 dicembre quando,...

Un Presepe che racconta il lutto dell’umanità. A Palazzo Dogana il manufatto del Liceo Artistico di Cerignola

Un'opera che fa pensare e riflettere su quello che sta accadendo dall'altra parte del Mediterraneo. Si tratta del "presepe nero" del Liceo Artistico "Zingarelli...

Foggia, una pensione su 5 è sbagliata. Cia Capitanata: “Occhio all’errore”

Una pensione su 5 è “sbagliata”: il 20% delle pensioni attualmente erogate potrebbero essere state calcolate su parametri errati. E’ quello che ha scoperto...