lunedì, 24 Febbraio - 03:29
pub_728_90
Sportweb

Cerignola, taglio di 1,5 min di euro sulla Tari per la differenziata mai partita

i più letti

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti...
Gennaro Balzano
Giornalista, corrispondente da Cerignola per La Gazzetta del Mezzogiorno, insegna nella scuola primaria. Collabora con l'Università di Bari ed è consulente in comunicazione in diversi progetti.

«Con nota n. 24699 del 08.11.2019, è stato proposto al Dirigente dei Servizi Finanziari, dott. Giovanni Buquicchio, di prevedere la decurtazione di € 1.433.403,51, quale imponibile, dalla spesa del servizio di spazzamento, raccolta differenziata porta a porta e trasporto dei rifiuti, di cui al capitolo 17391 imp. 742, in quanto il servizio di raccolta differenziata non è ancora partito».

Così si legge nella determina 1044 del 14 novembre, l’atto con cui di fatto i commissari prefettizi hanno gettato le basi per l’abbassamento della TARI nel prossimo anno. Un importante segnale sul fronte rifiuti, una decurtazione di € 1.433.403,51 dal versamento a Sia previsto dal contratto di servizio. L’effetto di una differenziata mai partita, per la quale tuttavia si pagavano importi che portavano su la Tari, più di quanto già non facesse la biostabilizzazione e lo smaltimento in provincia di Taranto.

«Era quello che avevamo chiesto» ha detto l’ex-candidato Sindaco Tommaso Sgarro. «I cittadini adesso potranno pagare una TARI più bassa visto che quella cifra non corrisposta a SIA, come previsto dalla legge, potrà essere decurtata dalla tariffa del prossimo anno. Con Metta ancora sindaco sarebbe stato impossibile. Il disastro SIA e la TARI più alta d’Italia portano la sua firma e non avrebbe mai fatto un passo indietro. Come non l’ha mai fatto negli scorsi anni a danno dei cittadini e dell’azienda. Per Cerignola dunque c’è una buona notizia».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Quattro reti al Sorrento, il Cerignola continua nella rimonta: sognare si può

Con un primo tempo fantastico, il Cerignola supera il Sorrento (4-2), anche se nella ripresa l'Audace concede qualcosina di...

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del Bari avrebbero aspettato il passaggio...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio settimana. SI intensificano i controlli...

Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola per automobilisti indisciplinati

Oltre 70 conducenti e 40 veicoli controllati in tre ore ieri mattina a Cerignola e ben 36 contravvenzioni elevate per altrettante infrazioni al Codice...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti e a controllare in maniera...