pub_728_90
Sportweb

“Com’eri vestita?”, mostra itinerante al Cav “Titina Cioffi” dal 10 al 12 dicembre

i più letti

Tg1 a Cerignola per Sara Ciafardoni: la storia della “lettrice sognatrice” in Rai

Con la passione per i libri e la voglia di parlare al mondo partendo dalla sua camera, Sara Ciafardoni...

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della...

Disordini nella partita contro il Bitonto, Daspo per cinque tifosi dell’Audace Cerignola

Cinque ultras residenti nel comune ofantino, tutti tifosi della squadra di calcio “AUDACE CERIGNOLA” sono stati raggiunti dalla misura...

Nelle giornate del 10, 11 e 12 Dicembre, il Centro Antiviolenza Titina Cioffi di Cerignola, in collaborazione con l’Associazione Sud Est Donne, ospiterà la mostra itinerante dal nome: “Come eri vestita?”. “What Were You Wearing” è una mostra promossa dall’università del Kansas da un progetto di Jen Brockman e Mary Wyandt-Hiebert, esposta per la prima volta all’Università dell’Arkansas dal 31 marzo al 4 aprile 2013, l’associazione Libere Sinergie replica l’iniziativa in Italia, contestualizzandola al nostro ambiente socio-culturale.

Questo è un progetto di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne che parte da una domanda posta ricorrentemente a chi subisce molestie o violenza sessuale: “Come eri vestita?”. E’ una domanda che troppo spesso viene rivolta alle donne che hanno subito una violenza sessuale. La domanda, che sottende gravi stereotipi sessisti e pregiudizi, ha delle pesanti implicazioni e un impatto negativo sulla donna che ha subito violenza, poiché presuppone l’idea che la vittima avrebbe potuto evitare lo stupro se avesse indossato abiti meno succinti o meno sexy. E’ una seconda violenza riservata alle donne vittime di abusi, una domanda che riecheggia nei verbali di polizia e nella aule di tribunale.

La mostra ha lo scopo di smantellare questo terribile pregiudizio con l’obiettivo specifico di smontare gli stereotipi che colpevolizzano le vittime di stupri e di sensibilizzare la comunità in merito al tema sviluppando una maggior conoscenza del fenomeno e degli stereotipi che lo giustificano. In concreto il progetto vede la realizzazione di un allestimento molto semplice che presenta alcune storie di donne abusate e ne mostra gli abiti che indossavano in quel momento, non quelli veri, ma degli indumenti che ne siano una rappresentazione verosimile. La mostra parte dal breve racconto di 17 storie di violenza sessuale che sono poste accanto agli abiti in esposizione; scelti per rappresentare in maniera fedele l’abbigliamento che la donna indossava al momento della violenza sessuale.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Sud est Donne avremo l’opportunità di avere la Mostra nel Nostro Centro Antiviolenza.

La mostra sarà aperta al pubblico martedì 10 dalle 9,30 alle 12,30

Mercoledì 11 dalle 14,00 alle 18,00

Giovedì 12 dalle 9,30 alle 12,30.

Si precisa che l’evento è aperto ai soli studenti delle scuole superiori considerata la tematica trattata. Per ulteriori informazioni l’equipe del Centro Antiviolenza è a disposizione  chiamando il numero 3428471648.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

«Mafia foggiana emula la ‘ndrangheta». Ecco la relazione della DIA sulla Capitanata

Un «contesto ambientale omertoso e violento», dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio, ai rapporti familistici dei...

Smantellata organizzazione italo-albanese attiva nello spaccio di stupefacenti, 22 arresti

Alle prime luci dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza con cui si dispone la misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla...

Disordini nella partita contro il Bitonto, Daspo per cinque tifosi dell’Audace Cerignola

Cinque ultras residenti nel comune ofantino, tutti tifosi della squadra di calcio “AUDACE CERIGNOLA” sono stati raggiunti dalla misura di prevenzione del Divieto di...

Ostacolo Altino per l’Ares Flv Cerignola, la Brio Lingerie riceve l’Orsacuti

Dodicesima giornata dei principali tornei di volley con sfide da non fallire per le due formazioni cerignolane: trasferta in Abruzzo per l'Ares Flv, impegno...

Dal 15 febbraio attiva a Foggia una sezione operativa della Dia

La Direzione investigativa antimafia ha comunicato che darà corso alle procedure per istituire una sezione operativa della Dia a Foggia, alle dirette dipendenze del...