lunedì, 24 Febbraio - 03:03
Sportweb
pub_728_90

“Roma Teatro Cinema E…”, inaugurato a Cerignola quello che sarà molto di più di un teatro

Un vero e proprio contenitore culturale, ampiamente rinnovato nella struttura e con un’interessante prima stagione teatrale ormai alle porte

i più letti

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti...
Gioacchino Matrella
Classe '86. Laureato in Lettere Moderne e in Filologia, Letterature e Storia presso l'Università degli Studi di Foggia. Amante del cinema d'autore, in particolare italiano. Collabora con lanotiziaweb.it dal 2016.

La serata di sabato 14 dicembre 2019 sarà ricordata come la data in cui Cerignola si riappropria di un pezzo molto importante della sua storia. È stato il giorno nel quale ha preso nuova vita lo storico “Cinema Teatro Roma”, riconsegnato alla città con il nuovo e significativo nome «Roma Teatro Cinema E…». «In quei puntini c’è tutto un mondo di attività che si svolgeranno al suo interno», ha spiegato a lanotiziaweb.it Simona Sala, colei che con determinazione e spirito visionario gestisce la struttura da ormai 25 anni. In un momento tutt’altro che semplice per la comunità di Cerignola, anche sul fronte delle attività culturali, la riapertura della sua struttura può e deve rappresentare uno dei punti da cui provare a ripartire.

«Provo grande soddisfazione e gioia – dice – perché il Teatro Roma è stato un locale purtroppo per anni un po’ bistrattato rispetto al Multisala Corso, dove venivano fatte più proiezioni e data maggior scelta al pubblico. Essendo un locale molto grande, riempirlo con il cinema era faticosissimo, mentre le attività teatrali le abbiamo sempre lasciate fare all’Amministrazione. Nel mio cuore avevo però sempre questa intenzione, non per caso l’anno scorso a Cerignola abbiamo fatto nascere la prima scuola di arti sceniche, con i professionisti di Arterie Teatro’, con tre bei corsi per bambini, ragazzi e adulti». Anche da qui è nata allora l’esigenza di ammodernare la struttura, per farne un teatro con tutti i crismi. Un percorso di cui Simona Sala non nasconde affatto le difficoltà, poiché adeguare vecchie strutture alle nuove leggi è molto più complicato che metterne su una partendo da zero. E facendo qualche passo indietro con i ricordi, ci confessa di «aver pensato in passato di vendere l’immobile a dei costruttori, per farci un palazzo sul Corso, molto ambita come location. Era ovviamente un grande dolore pensare a questo. Siccome nulla avviene per caso, perché credo fortemente a quelle che chiamo “Dioincidenze”, uscì un bando regionale per la ristrutturazione (bando per la riqualificazione degli attrattori culturali, ndr). Presentammo il nostro progetto classificandoci quarti. Questo è stato un bel motore di avvio che ci ha dato ottimismo nel pensare di non dover essere più costretti ad investire chissà quanto».

Da qui è dunque iniziata una nuova storia, per il teatro e per la città. Teatro che, come Simona Sala tiene ad evidenziare, sarà molto di più di una struttura nella quale poter godere di bei spettacoli, avviandolo a divenire un vero «contenitore culturale». È oltremodo ricco il programma di eventi ed attività in esso previsti. La prima stagione teatrale partirà il 19 gennaio prossimo, inaugurata da Chiara Francini e Alessandro Federico, proseguendo fino a primavera inoltrata con Pino Insegno e Alessia Navarro, Flavio Bucci, Gabriele Cirilli, Biagio Izzo, Anna Foglietta e Paola Minaccioni. Oltre alla stagione teatrale, avranno luogo altri spettacoli per famiglie grazie alla rinnovata partnership con la compagnia ‘Arterie Teatro’. Spazio anche alla musica con «Pensieri e Parole di Mogol», la cui prima assoluta è fissata proprio a Cerignola il prossimo 8 febbraio, evento che sarà in omaggio per gli abbonati alla stagione teatrale. A conferma del concetto di contenitore culturale, “Roma Teatro Cinema E…” ospiterà anche workshop e stage in scenotecnica, tecnica vocale e creazione di accessori e capi d’abbigliamento, a partire da marzo. «Confido molto anche nella collaborazione con le scuole – sottolinea Simona Sala -. Prenderò in futuro contatti con i dirigenti scolastici perché mi piacerebbe che i ragazzi venissero nei nostri locali».

È stata una partecipata ed intensa serata, quella dell’inaugurazione di sabato. Diverse sono state le personalità a prendervi parte e a testimoniare forte sostegno: dal Vescovo S.E. Monsignor Luigi Renna a Giuseppe d’Urso, Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, per finire con Luigi Lonigro, Presidente nazionale distributori ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche, Audiovisive e Multimediali). L’evento, condotto dalla giornalista Marzia Campagna, ha visto il pubblico allietato dallo spettacolo «Note di celluloide», un emozionante itinerario nel mondo delle colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema, grazie all’indubbio talento dell’ensemble “Suoni del Sud” e della soprano Ilaria Bellomo. Fra le tante novità della struttura, va sottolineata quella del nuovo palco scenico, quinto in Puglia e primo in Capitanata ad avere una climatizzazione a parte, con un notevole beneficio in termini di consumi.

Rinnovato anche il sistema di sicurezza, con conseguente ottenimento dell’agibilità, in una sala che vanta 300 posti a sedere e uno schermo ampio 12 metri. Degna di lode è inoltre l’adesione all’iniziativa del “posto occupato”, un posto simbolicamente riservato a tutte quelle donne vittime di violenza e che avrebbero potuto invece avere il diritto di sedere anche loro in sala (postoccupato.org). Rinnovato ed ampliato anche il foyer, diviso in due settori con grandi tende in modo tale che nel primo si possa tranquillamente dare accesso alla sala senza arrecare disturbo a chi, nel secondo, sta svolgendo incontri, laboratori o workshop. In occasione dell’inaugurazione, ha ospitato la mostra della giovane fotografa cerignolana Giulia Di Michele.

Questo slideshow richiede JavaScript.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Quattro reti al Sorrento, il Cerignola continua nella rimonta: sognare si può

Con un primo tempo fantastico, il Cerignola supera il Sorrento (4-2), anche se nella ripresa l'Audace concede qualcosina di...

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del Bari avrebbero aspettato il passaggio...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio settimana. SI intensificano i controlli...

Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola per automobilisti indisciplinati

Oltre 70 conducenti e 40 veicoli controllati in tre ore ieri mattina a Cerignola e ben 36 contravvenzioni elevate per altrettante infrazioni al Codice...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti e a controllare in maniera...