lunedì, 24 Febbraio - 02:50
Sportweb
pub_728_90

Stufa a pellet o caminetto, scegliere il riscaldamento giusto

i più letti

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti...

In procinto di ristrutturare casa e si vuole dare un tocco caldo e accogliente? La risposta è installare un caminetto o una stufa: su ceramicstore.eu si possono visionare i modelli più recenti, tuttavia, è difficile scegliere tra una stufa a pellet o un caminetto a legna o pellet.

Scelta impianto riscaldamento, pellet o legna?

Con l’avvento dell’inverno torna il dilemma riscaldamento. L’obiettivo è riscaldare al meglio la propria abitazione, riducendo al minimo le spese. Si sa che il metano ha dei costi molto alti, considerando che in inverno si usa massicciamente, anche perché considerata la fonte energetica più comoda da usare. Eppure, esistono scelte economiche ed ecologiche, come la stufa a pellet.

Ceramicstore.eu è un e-store in cui si possono visionare diversi modelli di stufe a pellet e acquistare quella adatta alle proprie esigenze. Un riscaldamento a pellet potrebbe essere la soluzione più economica ma non altrettanto scenografica o efficiente se confrontata con un classico caminetto. Del resto, è la forma di riscaldamento più longeva, visto che sia nelle povere case, sia nei castelli, si accendeva il fuoco per cucinare la zuppa nel pentolone e contemporaneamente ci si riuniva davanti alle fiamme che danzavano, creando un’atmosfera di convivialità. Il pellet però ha letteralmente surclassato la legna soprattutto perché la stufa e tutto quello che serve per l’installazione può essere posizionato anche in un piccolo appartamento. Molti sono in dubbio se riscaldare la propria abitazione con una stufa o un caminetto a pellet.

Perché preferire il pellet

Sia il caminetto a pellet, sia la stufa vera e propria sono due soluzioni veramente molto valide, in quanto sono in grado di generare un notevole risparmio in cambio di una ottima resa. Rispetto agli altri combustibili, il pellet ha un costo inferiore rispetto agli altri combustibili, oltre ad avere una resa termica maggiore rispetto alla legna, la quale ha il vantaggio di essere anch’essa economica.

Il pellet deve essere contenuto in dei pratici sacchi che non richiedono particolare cura e manutenzione, collocabili al riparo dall’umidità. Ci sono vari modelli di stufe: ad esempio, quelle denominate termostufe sono predisposte per essere collegate all’impianto idraulico di casa, in modo da poterla collegare ai termosifoni. Inoltre, installando un puffer si può anche produrre acqua sanitaria, ottenendo un ulteriore risparmio. Recentemente ci sono anche le termocucine, le quali sono uguali il tutto e per tutto a quelle a legna che usava la nonna per scaldare il tè o per cucinare la minestra in inverno.

L’aspetto ecologico è il fattore principale, in quanto il pellet è un materiale ecosostenibile in quanto sono gli scarti della lavorazione del legno, quindi praticamente si bruciano i trucioli trattati appositamente per questo scopo. Sia nel caso di stufe, sia i camini, il mercato è in grado di venire incontro ai gusti più variegati dei potenziali clienti predisponendo scelte sempre più belle e di design, senza nulla togliere alla funzionalità e al risparmio.

Stufe a pellet e arredamento, i prezzi

Dal punto di vista ornamentale, ogni prodotto è in grado di mantenere una certa armonia nell’arredo. Le moderne stufe a pellet non sono quelle a legna, ingombranti e antiestetiche alla vista. Del resto, chi ha un arredamento rustico può avere la voglia di vedere un focolare quando tornano a casa, anche per rendere ancora più accogliente la propria casa.

La scelta tra un caminetto e una stufa non è puramente estetica. La tendenza è consigliare il camino per i progetti in cui la decorazione d’interni ha un ruolo fondamentale, mentre la stufa è consigliata quando vengono richieste particolari performance in termini di riscaldamento. Anche i costi incidono sulla decisione. Il costo unitario è nettamente inferiore rispetto alle altre tipologie di impianto. La stufa è un oggetto a libera installazione, quindi si parte da 2000 Euro a salire, in caso di accessori in più (come appunto nel caso delle idro). Al contrario, un caminetto deve avere una predisposizione, altrimenti il prezzo lievita se ci si deve aggiungere posa e rivestimento.

Il camino inoltre ha bisogno di una canna fumaria di almeno 4 metri di altezza, verticalizzata il più possibile e con una sezione di almeno 30 cm. Se si incontrano limiti strutturali, come soffitti bassi, può essere tecnicamente impossibile completare il lavoro. La stufa invece si può posare e installare in mansarda o in condominio. Il vantaggio della stufa a pellet è che è totalmente automatizzata: si può programmare anche a distanza affinché funzioni in autonomia.

Diventa quindi perfetta per coloro i quali cercano il minimo impegno nella manutenzione. Al contrario, il camino, soprattutto se a legna, dovrà richiedere attenzione costante per alimentare il fuoco dopo averlo acceso. Il camino a pellet riesce a riprodurre una fiamma paragonabile a quella della legna, ma con una manutenzione ridotta, tanto quanto nelle stufe. La risposta al quesito su cosa è meglio installare è da trovare con un professionista che valuterà lo spazio a disposizione, eventuali vincoli e lo stile di vita di chi la userà.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Quattro reti al Sorrento, il Cerignola continua nella rimonta: sognare si può

Con un primo tempo fantastico, il Cerignola supera il Sorrento (4-2), anche se nella ripresa l'Audace concede qualcosina di...

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del Bari avrebbero aspettato il passaggio...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio settimana. SI intensificano i controlli...

Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola per automobilisti indisciplinati

Oltre 70 conducenti e 40 veicoli controllati in tre ore ieri mattina a Cerignola e ben 36 contravvenzioni elevate per altrettante infrazioni al Codice...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti e a controllare in maniera...