More

    HomeNotiziePoliticaAffidati in concessione i due asili nido comunali 'Baldina Di Vittorio' e...

    Affidati in concessione i due asili nido comunali ‘Baldina Di Vittorio’ e ‘Rossella Rinaldi’

    Pezzano: "Di qui al 2025 le famiglie sapranno di poter contare su queste strutture per l'educazione e la socializzazione dei nostri più piccoli concittadini"

    Pubblicato il

    “Di qui al 2025 i piccoli cerignolani ed i loro genitori sanno e sapranno di poter contare sui nidi comunali intitolati a Baldina Di Vittorio e Rossella Rinaldi per vivere serenamente e comunitariamente l’infanzia”. Rino Pezzano, vice sindaco e assessore alle Politiche sociale del Comune di Ceringola, commenta così l’avvenuta assegnazione della concessione dei due asili attivati nel 2017. Ad occuparsene saranno il Consorzio Sanità e Servizi Integrati per Azioni CON.SSI (nido Rinaldi) e l’Associazione Temporanea d’Impresa tra le cooperative sociali Pianeti Diversi e Sanità Sociale (nido Di Vittorio). Sono gli operatori che hanno presentato l’offerta migliore per la gestione delle strutture nel triennio educativo 2019-2022, estensibile di ulteriori 3 anni, garantendo i servizi necessari e adeguati ad un numero massimo di 60 bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi.

    “Abbiamo attivato questo servizio per la prima volta nel 2017 – continua Pezzano – offrendo alla città un servizio fino ad allora mai gestito da un soggetto pubblico. I risultati incoraggianti della gestione sperimentale sono stati confermati e rafforzati dalla partecipazione ai due bandi, grazie a cui offriamo una prospettiva di medio termine alle famiglie cerignolane che dovessero decidere di affidare i loro figli alla cura degli operatori dei soggetti selezionati dal Comune. Sono contento e orgoglioso di aver offerto, con la collaborazione della struttura tecnica dell’assessorato alle Politiche sociali, che ringrazio per la celerità, un’opportunità fondamentale di educazione e socializzazione ai nostri più piccoli concittadini – conclude Pezzano – dimostrando con i fatti che anche a Cerignola è possibile investire risorse pubbliche nella costruzione di servizi efficienti e utili alla comunità”.