More

    HomeNotizieCronacaAssalto al caveau, condannati a 10 e 12 anni i cerignolani della...

    Assalto al caveau, condannati a 10 e 12 anni i cerignolani della banda

    Il processo "Keleos" ha smantellato un sodalizio criminale tra mala cerignolana e calabrese

    Pubblicato il

    Destò moltissimo scalpore l’assalto al caveau dell’istituto di vigilanza Sicurtransport avvenuto il 4 dicembre 2016 a Caraffa, in provincia di Catanzaro. Il colpo, condotto con tecniche paramilitari, aveva fruttato un bottino da 8,5 milioni di euro. La banda, composta da 12 persone, aveva ostruito con 11 auto rubate e incendiate le vie d’accesso al caveau al fine di ostacolare l’intervento delle forze dell’ordine servendosi poi di una ruspa per abbattere il muro dalla struttura e portare via il denaro.

    LE INDAGINI Le indagini hanno portato poi nell’aprile del 2018 all’arresto dei concorrenti a reato nel corso dell’operazione “Keleos”, coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catanzaro e condotta dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e dalle Squadre Mobili di Catanzaro e Foggia. Gli inquirenti hanno così scoperto e smantellato un sodalizio criminale tra la mala cerignolana (non nuova ad imprese simili) e le ‘ndrine calabresi, cui si erano affiancati anche altri soggetti pugliesi. La banda si era servita tra l’altro di un complice interno alla Sicurtransport. Fondamentale nello sviluppo dell’inchiesta fu il contributo di una collaboratrice di giustizia, legata sentimentalmente ad uno dei sodali. In seguito alle sue dichiarazioni scattò la raffica di arresti ed iscrizioni nel registro degli indagati. In particolare tre furono i soggetti cerignolani finiti nel mirino degli inquirenti: Mario Mancino, Matteo Ladogana ed Alessandro Morra, arrestato mentre era latitante nell’agosto 2018 e considerato essere la mente dell’operazione.

    IL PROCESSO E LE CONDANNE Nel corso del processo, svoltosi con rito abbreviato, i PM Gratteri e Sirleo avevano chiesto la condanna a 14 anni di reclusione. A tre anni di distanza dal colpo, sono arrivate le sentenze in primo grado. Per quanto riguarda i componenti cerignolani della banda, il GUP di Catanzaro Claudio Paris ha condannato a 12 anni di reclusione il Morra, a 10 anni di reclusione Ladogana oltre che al pagamento in solido con gli altri imputati di una provvisionale di 9 milioni di euro. Assolto invece Mario Mancino che ritorna così in stato di libertà. Agli altri membri della banda sono state inflitte condanne che vanno dai 2 ai 14 anni di carcere. Soltanto in tre affronteranno il giudizio ordinario. Agli imputati era stata altresì contestata l’aggravante della mafiosità poichè parte dei proventi dell’assalto sarebbe finita nelle mani di alcune ‘ndrine locali. L’aggravante è riconosciuta solo per 2 indiziati e decaduta per gli altri 10.

    Ultimora

    Una rete per tempo: 1-1 tra Audace Cerignola e Avellino

    Ennesimo pareggio 1-1 per l'Audace Cerignola nella gara casalinga con l'Avellino dell'ex- Michele Pazienza....

    “Potere e dominio nelle pratiche di cura”, Felice Di Lernia ha presentato il suo libro a Cerignola

    «Un libro che ha il merito di essere fuori dal tempo». Definisce così una...

    Successo per “The chance to find your self”, lo spettacolo riservato alle persone non udenti

    In scena si racconta della diversità a causa del colore della pelle. In platea...

    Dopo un febbraio magro, l’Audace Cerignola vuole rompere il digiuno di vittorie con l’Avellino

    Sfida al recente passato per l'Audace Cerignola, nella 29^ giornata del girone C di...

    “Taralli & Vino per Solidarietà”: domani in Piazza della Repubblica e Corso Aldo Moro

    Si terrà domani, l’iniziativa “Taralli & Vino per Solidarietà”, organizzata dal Rotary Club di...

    Operazione antidroga a Torino, 6 arresti: Cerignola piazza di smistamento dell’hashish

    La Guardia di Finanza di Torino ha arrestato sei persone su ordinanza della Direzione...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Una rete per tempo: 1-1 tra Audace Cerignola e Avellino

    Ennesimo pareggio 1-1 per l'Audace Cerignola nella gara casalinga con l'Avellino dell'ex- Michele Pazienza....

    “Potere e dominio nelle pratiche di cura”, Felice Di Lernia ha presentato il suo libro a Cerignola

    «Un libro che ha il merito di essere fuori dal tempo». Definisce così una...

    Successo per “The chance to find your self”, lo spettacolo riservato alle persone non udenti

    In scena si racconta della diversità a causa del colore della pelle. In platea...