More

    HomeSportCalcioGelbison-Audace Cerignola, si incrociano salvezza e lotta di testa a Vallo della...

    Gelbison-Audace Cerignola, si incrociano salvezza e lotta di testa a Vallo della Lucania

    Confronto ostico per i gialloblu, rossoblu in cerca di un risultato positivo dopo quattro sconfitte consecutive

    Pubblicato il

    Penultima trasferta in Campania per l’Audace Cerignola che, nella 30^ giornata del girone H di serie D, affronterà la Gelbison, a Vallo della Lucania. Mancano cinque gare alla fine della stagione regolare e la situazione al vertice non è cambiata dopo i risultati della scorsa domenica: Picerno in testa con +7 su Taranto e ofantini. E’ però arrivata la risposta dei ragazzi di Bitetto al pesante ko di Gravina: il 5-2 sul Team Altamura ha fatto capire che non si è ancora alzata la bandiera bianca, finché ci sarà spazio aritmetico i gialloblu ci proveranno e dovranno accompagnare la speranza ai risultati, ottenendo il massimo fino all’ultimo turno. Nonostante lo stop di quasi quindici giorni fa potesse rappresentare l’abbandono dei sogni di gloria, il Cerignola non è disposto a cedere sconti e farà la sua parte fino alla fine. Due giocatori su tutti si sono presi la scena contro l’Altamura: Marotta e Nadarevic, entrambi tornati dopo diverso tempo fra i titolari, hanno realizzato rispettivamente una doppietta e il primo gol con la maglia dell’Audace, testimoniando come ciascuno remi dalla stessa parte e che si è voltata pagina dopo la quinta sconfitta stagionale.

    E’ possibile che Bitetto possa lasciare inalterato lo schieramento visto con i biancorossi: l’obbligo di dover conquistare i tre punti e, come sottolineato, le ottime prestazioni di due dei recenti goleador inducono al mantenimento di un 4-4-2 che si trasforma quasi naturalmente in un 4-2-4.

    La Gelbison con 33 punti (sette vittorie, dodici pareggi, dieci sconfitte) è appena sopra il limbo dei playout e, dunque, ha bisogno di alimentare la propria classifica al fine di centrare una salvezza sofferta. La battuta d’arresto in casa del Pomigliano -giunta peraltro all’ultimo secondo e su rigore assai dubbio- ha complicato non poco i piani dei campani, a mani vuote da quattro giornate consecutive. L’allenatore Severo De Felice è al timone di un gruppo prevalentemente giovane, che si affida specialmente all’inventiva in attacco dell’albanese Merkaj, miglior marcatore dei rossoblu con otto reti. Saranno ben tre gli indisponibili per squalifica fra i vallesi, in special modo pesanti le defezioni di Cammarota e Uliano, colonne portanti della squadra. Occhio all’under classe 2000 Salvatore Esposito, nella rosa della rappresentativa di serie D alla recente Viareggio Cup.

    Calcio d’inizio allo stadio “Giovanni Morra” alle ore 15, con la direzione di gara affidata al sig. Galipò della sezione di Firenze, il quale ha diretto le “cicogne” già nella sfida esterna con la Sarnese.

    • Tags</