More

    HomeSportVolleyVittoria e ipoteca per la permanenza in B: Fenice Cerignola 3-1 sulla...

    Vittoria e ipoteca per la permanenza in B: Fenice Cerignola 3-1 sulla Florigel Andria

    Pubblicato il

    Vince la penultima di campionato 3-1 la Vini Errico La Fenice Cerignola contro la già salva Florigel Andria. Una gara, la 25° nel girone E della B maschile di volley, che rappresenta, complice la sconfitta a Bari di Lucera, la svolta in direzione salvezza. Parte meglio la squadra di casa che liquida in fretta la compagine nord barese con due set vinti in scioltezza: 25-15 e 25-17 per un vantaggio che lascia presagire una vittoria facile. La situazione si complica nel terzo parziale di gara, quando Andria tenta uno scatto d’orgoglio e le imprecisioni dei “diavoli rossi”, sopratutto a muro, si fanno maggiori. Il 18-25 finale è la sintesi di un parziale che di fatto gli uomini di Tauro lasciano andare senza imprimere la giusta grinta, che avrebbe potuto chiudere in fretta la contesa. Nel quarto set Andria prova a ribaltare il risultato: in vantaggio per oltre due terzi del set la Florigel subisce il ritorno dei locali che dopo un lungo punto a punto sciupano alcuni set Point. Sul 25 pari il doppio vantaggio, agevolato da qualche imprecisione ospite, consegna la vittoria ai vantaggi per 27-25 alla Vini Errico Cerignola.

    Boccata d’ossigeno per il collettivo del Presidente Francesco De Luca che si piazza così a due punti sopra la zona rossa, adesso occupata da Lucera e il già retrocesso Monteluce. Proprio gli umbri saranno i prossimi avversari di Cerignola nell’ultima gara di campionato; alla Fenice basterà una vittoria per dirsi salva, in virtù del sorpasso messo a segno nella vittoria dell’odierno turno. «E’ stata una gara delicata, infatti eravamo abbastanza tesi – ha detto il presidente De Luca -. L’Andria ha fatto il suo, abbiamo rischiato qualcosina nel quarto set, ma poi è arrivata la vittoria. Adesso dobbiamo andare a Perugia, squadra già retrocessa, e vincere. I ragazzi hanno fatto un grande lavoro e poi il campo ci ha dato atto dell’impegno profuso. Speriamo di tenere duro e di mantenere la serie B».