domenica, 23 Febbraio - 23:26
Sportweb
pub_728_90

Cerignola, mancano i medici al Tatarella. Criticità anche a San Severo e Manfredonia

i più letti

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti...

In sofferenza diverse specialità mediche all’interno degli ospedali di Cerignola, San Severo e Manfredonia. Medicina, Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, Pediatria, Ortopedia, Anestesia, Psichiatria, Ostetricia e Ginecologia avrebbero bisogno di forze nuove, di medici, per coprire sia il servizio ordinario che le reperibilità e le urgenze. A questo si aggiungono le sofferenze di avamposti come il Pronto Soccorso, dove i turni, da diversi mesi vengono garantiti solo grazie ai medici del 118.

«Chiediamo un intervento straordinario ed urgente di riprogrammazione delle borse di specialità, in particolare nelle discipline in cui è maggiore la difficoltà di reclutamento» ha detto il direttore generale, Vito Piazzolla, dalle pagine della Gazzetta del Mezzogiorno. «Abbiamo attivato più di centoventi procedure selettive, sia a tempo indeterminato che determinato, cosa che non era mai stata fatta prima d’ora e che forse avrebbe potuto ridurre le criticità ed evitare un fenomeno che in questi ultimi dieci anni ha visto i nostri medici stabilizzarsi addirittura presso ASL di altre regioni. In molti si dimettono entro un anno dall’assunzione in quanto partecipano ad altri concorsi banditi da Aziende Sanitarie più vicine al loro luogo di residenza, oppure perchè scelgono strutture ospedaliere più vicine alle loro aspettative. Questa situazione produce un continuo flusso di medici da una ASL all’altra scoprendo dall’oggi al domani strutture già a rischio di chiusura» ricorda amaramente Piazzolla.

A Cerignola storica la carenza di medici in Ortopedia, come recenti sono stati i problemi per la Medicina Trasfusionale. Necessario dunque un intervento da parte della Regione. Anche perché i disservizi ci sono, nonostante il lavoro sul fronte reclutamento, e difficilmente il cittadino riesce a comprendere completamente le dinamiche che li generano.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Quattro reti al Sorrento, il Cerignola continua nella rimonta: sognare si può

Con un primo tempo fantastico, il Cerignola supera il Sorrento (4-2), anche se nella ripresa l'Audace concede qualcosina di...

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del Bari avrebbero aspettato il passaggio...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio settimana. SI intensificano i controlli...

Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola per automobilisti indisciplinati

Oltre 70 conducenti e 40 veicoli controllati in tre ore ieri mattina a Cerignola e ben 36 contravvenzioni elevate per altrettante infrazioni al Codice...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti e a controllare in maniera...