pub_728_90
Pubblicità
Sportweb

Coronavirus, alti i numeri in Capitanata. Asl e politica fermi a guardare

E’ la Capitanata il territorio in proporzione più segnato dall’emergenza Coronavirus. Un triste record figlio di alcuni fattori precisi: un modello sanitario discutibile, un territorio complesso, la scarsa attitudine alla disciplina. Ma innanzitutto il modello organizzativo e gestionale dell’emergenza. In sintesi l’ASL Foggia.

La Direzione Generale, guidata da Vito Piazzolla, ha dimostrato nei fatti di non avere un’idea circostanziata; questo riorganizzando (gli ospedali), modificando (le dotazioni dei reparti), accorpando (i reparti), chiudendo (i reparti), spostando (il personale). Un’idea che individua posti Covid in diversi ospedali, moltiplicando a dismisura le occasioni di contagio. Un modello che non è allineato alle direttive del Ministero della Salute: ospedali Covid dedicati per permettere agli altri presidi di svolgere il proprio. E infatti si poteva organizzare il tutto come a Bari. Solo un ospedale Covid – una porzione del Policlinico o il Davanzo – e lasciare che tutti gli altri presidi (Cerignola, San Severo, Manfredonia e i piccoli ospedali territoriali) svolgessero le prestazioni più urgenti per i territori. Perché durante l’emergenza non ci si ammala solo di Covid. Perché i contagi nei nosocomi sono all’ordine del giorno (tra utenza e sanitari). Perché la Provincia di Foggia ha un dato troppo alto, in proporzione. Perché realmente in Capitanata qualcosa non va.

E la politica (nell’intera provincia), quella che esulta quando si riesce a salvare un reparto, sta davvero pensando ai cittadini oppure gioca a tenersi buona l’ASL? Magari per interessi che travalicano la politica in senso stretto. E dunque responsabilità con la R maiuscola. Gli operatori e dipendenti ASL non protestano per non rischiare nulla. La politica non parla in virtù di una tregua del “volemose bene”. Restano i giornali – e ve ne racconteremo delle belle -, finché non arriva la solita querela intimidatoria (e in genere arriva ndr), che fa compagnia ad altra carta sullo scaffale.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Cinque anni fa si votava per il Sindaco. Alla fine vinsero Metta… e le infiltrazioni mafiose

Cinque anni fa, il 31 maggio 2015, Cerignola era chiamata a scegliere il suo nuovo Sindaco. Ebbe luogo il...

Covid e ristorazione, Didonna: «Non abbiamo subito riaperto, ci siamo reinventati»

Sofferenza conclamata quella del comparto ristorazione, che nonostante la riapertura vede e vedrà ridursi sensibilmente gli introiti a fronte di costi pressoché invariati. «Gran...

Oggi 31 maggio in Puglia quattro casi di Covid-19, due in Capitanata

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica...

Domanda di cura inevasa per mesi, ma il Pd plaude all’operato di Piazzolla

«La ripresa graduale delle attività ambulatoriali e ospedaliere del P. O. Giuseppe Tatarella di Cerignola dimostra che, per risolvere le criticità, non serve urlare,...

Revoca Palazzo Fornari, parla l’associazione Fosse Granarie

Non tarda ad arrivare la replica dell'Associazione Fosse Granaria dopo revoca la concessione dell'uso gratuito di Palazzo Fornari. Nello specifico l'azienda precisa: «la nostra...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Video dell’incidente in viale di Ponente

Dopo la cronaca dell'incidente avvenuto lo scorso 24 maggio e il racconto (con scuse) del protagonista, ecco le immagini dell'impatto...

Covid e ristorazione, Didonna: «Non abbiamo subito riaperto, ci siamo reinventati»

Sofferenza conclamata quella del comparto ristorazione, che nonostante la riapertura vede e vedrà ridursi sensibilmente gli introiti a fronte...

Cinque anni fa si votava per il Sindaco. Alla fine vinsero Metta… e le infiltrazioni mafiose

Cinque anni fa, il 31 maggio 2015, Cerignola era chiamata a scegliere il suo nuovo Sindaco. Ebbe luogo il...