Serie D, ufficiale lo stop al campionato: i verdetti venerdì nel consiglio direttivo Lnd

I tornei professionistici (dalla A alla C) dovrebbero essere portati a compimento secondo i format in vigore

0
1160

Il Consiglio Federale odierno della Figc, convocato in via Allegri a Roma alle ore 12, ha discusso sulle prospettive per la conclusione delle stagioni sportive calcistiche, interrotte fra l’inizio e la metà di marzo a causa della pandemia da Coronavirus. Nella riunione, è arrivata la concretizzazione di una sensazione diffusasi ormai da tempo, ossia lo stop ufficiale a tutti i campionati dilettantistici, a partire dalla serie D per finire alle ramificazioni regionali. I verdetti del torneo interrotto il 5 marzo saranno stabiliti nel Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti in calendario venerdì 22 maggio: si va verso la promozione per le prime classificate dei nove gironi, mentre meno certo (o comunque da considerare in quella sede) è il capitolo delle retrocessioni.

I campionati professionistici invece, seguendo la linea dettata dal presidente federale Gabriele Gravina, dovrebbero esser portati a compimento, con modalità da stipulare il 28 maggio prossimo, in cui si discuterà se e quando programmare la ripartenza. Dalla serie A alla C, l’intenzione è di provare a concludere l’annata secondo i format in vigore, con il termine per il completamento fissato entro il 20 agosto, mentre la chiusura della stagione 2019/20 è stata collocata al 31 dello stesso mese. Tuttavia, non sono da escludere formule alternative, quali ad esempio la strutturazione di playoff e playout anche nella massima serie.

L’Audace Cerignola chiude questo campionato di serie D incompleto al quarto posto, a sei lunghezze dal Bitonto capolista, con i neroverdi che vedono sempre più vicina la serie C: è ovviamente piuttosto prematuro affermare con certezza se i gialloblu nel torneo 2020/21 resteranno in serie D o se, in relazione alla conclusione dei campionati e alla definizione dei criteri di iscrizione e ripescaggi, possa ambire a qualcosa in più. Per il momento, il calcio prova a far rotolare di nuovo il pallone, non senza incertezze e difficoltà oggettive.