Comune annulla le Zone “F”. Per la Regione c’è «incompatibilità urbanistica»

Duro colpo alle politiche urbanistiche di Franco Metta. Rilevate dalla Regione tutte le "forzature"

0
334
McDonalds Mc Donald’s

I nodi prima o poi vengono al pettine. Così anche per le zone “F”. E’ infatti di queste ore la delibera del Comune di Cerignola che annulla d’ufficio diverse deliberazioni di consiglio comunale in relazione a quanto rilevato dalla Regione Puglia con la nota del 13/02/2020.

Il parere da Bari è di (in)compatibilità urbanistica dei descritti interventi, precisato così: «deve rilevarsi che nell‘ambito delle sotto zone “F1” in questione, interessate dagli interventi come innanzi autorizzati e disciplinate all’art.21 delle NTA del PRG, in quanto specificamente aree a “standard” pubblici della residenza ex art.3 del DM1444/1968, possono trovare collocazione solo i servizi indicati dalle stesse norme del PRG».

Dunque il Comune, o meglio la Commissione Straordinaria, ha dovuto in autotutela annullare tutte le deliberazioni. Progetti fortemente voluti dall’ex-Sindaco, commissariato per infiltrazioni mafiose, Franco Metta. Nello specifico si tratta del Mc Donald’s, della media struttura in via Candela e di due parcheggi, rispettivamente in via Gentile e in via Salvo d’Acquisto. Passaggio successivo, dopo tale deliberazione da Palazzo di Città, sarà la pronuncia definitiva da parte di Regione Puglia. Un esito che pare scontato, considerato che per legge in quegli azzonamenti dovrebbero trovar posto interventi a totale vantaggio pubblico (senza la mano del privato, ndr).

In un stralcio della delibera si legge:

annullare d’ufficio ai sensi degli artt. 21–octiese 21–nonies della legge 241/90 e ss.mm.ii. i seguenti atti:
deliberazione di Consiglio Comunale n. 64/2018, avente ad oggetto “ Criteri e indirizzi per la disciplina degli accordi convenzionati nell’ambito degli interventi di pubblico interesse nelle zone “F” di Prg, con particolare riferimento ai requisiti tecnici dei progetti per l’approvazione da parte del Consiglio Comunale”;
deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 29.07.2019, avente ad oggetto “Realizzazione di una media struttura per servizi di interesse comune in zona F1/C di PRG in via Candela. dichiarazione dell’interesse pubblico ed approvazione del progetto in esecuzione della delibera di c.c. n. 64/2018
deliberazione di Consiglio Comunale n. 37 del 29.07.2019, avente ad oggetto “Realizzazione  di  parcheggio  verde  attrezzato  e  di  una struttura per servizi di interesse comune in zona F1/P di PRG  in  via  Gentile.  Dichiarazione  dell’interesse  pubblico ed approvazione  del  progetto  in  esecuzione  della delibera di C.C. n. 64/2018
deliberazione di Consiglio Comunale n. 38 del 29.07.2019, avente ad oggetto“Realizzazione di parcheggio verde attrezzato e di una struttura per servizi di interesse comune in zona F1/P di PRG in via S. D’Acquisto. Dichiarazione dell’interesse pubblico ed approvazione del progetto in esecuzione della delibera di C.C. n. 64/2018”;

LEGGI QUI la DELIBERA COMUNALE (clicca qui)

In attesa della pronuncia definitiva della Regione, che già il 13 febbraio ha dunque ravvisato delle incompatibilità tra progetti e zone di riferimento, gli interessati, aziende e proprietari interessati dal provvedimento, potranno presentare ricorso.