More

    HomeSportCalcioSansone non basta, il Cerignola perde in casa della Gelbison

    Sansone non basta, il Cerignola perde in casa della Gelbison

    Nonostante un finale costantemente all'attacco il pareggio non arriva: domenica in casa il Team Altamura

    Pubblicato il

    L’Audace Cerignola cade a Vallo della Lucania per mano della Gelbison (2-1): nonostante una volitiva e veemente parte finale, gli ofantini non evitano la sconfitta, subendo il controsorpasso del Sorrento al terzo posto. Feola sceglie l’esperienza al centro della difesa, riproponendo Di Cecco al fianco di Longhi e schierando Caiazza esterno destro basso in difesa nel suo 4-2-3-1. Squillante dispone un 3-5-2 con D’Agostino in porta, Gori in mezzo al campo e tandem offensivo composto da Tedesco e Tagliamonte. I padroni di casa ci provano al 13′ con De Foglio, che allarga troppo l’esterno destro: la sfida però nella prima metà della frazione di partenza è molto bloccata e prevalgono le difese. Gli ospiti si fanno vedere al 21′ con Rodriguez dai 15 metri su assist di Sansone, D’Agostino sventa in due tempi; Coletti invece calcia dalla distanza, il portiere cilentano mette in angolo. Fiammata improvvisa della Gelbison al 35′: Cappa esce dalla propria area e stende Tedesco a pochi metri dalla linea di fondo, giallo per l’estremo difensore ofantino. A seguire, il calcio di punizione di Maio non è irresistibile eppure finisce in fondo al sacco per la gioia dei padroni di casa. L’Audace rischia di lì a poco l’imbarcata, perché Cappa si riscatta ampiamente in due occasioni ravvicinate: al 39′ smanaccia di puro riflesso sul colpo di testa di Tedesco, dal corner successivo alza sulla traversa l’altra inzuccata di Mautone. L’ultima emozione del tempo è cerignolana, D’Agostino presidia bene il primo palo sulla conclusione di Sansone.

    Loiodice inaugura la ripresa con un destro da fuori, non trovando lo specchio della porta: Feola inserisce uno dietro l’altro Martiniello e Marotta rispettivamente per Longo e Loiodice, l’Audace non va oltre una corposa collezione di tiri dalla bandierina. I rossoblu sono rintanati nella loro metà campo, ma negli episodi sono micidiali: dopo una punizione centrale di Coletti, al minuto 62 De Foglio riprende di prima intenzione una respinta della difesa e dalla lunga distanza coglie una parabola beffarda per il raddoppio locale. D’Agostino (grande protagonista della giornata) si salva su Martiniello, occasione nata su invito di Marotta. E’ una nuova magia su calcio piazzato di Sansone al 70′ ad accorciare le distanze e ravvivare le speranze cerignolane: questa volta sul mancino fatato il numero uno campano non può nulla. Crede nella rimonta la squadra di Feola: Martiniello è impreciso nella girata su palla di Russo, entrato nel frattempo per Caiazza, quando è in corso il 73′. Encomiabile il forcing dei gialloblu nei minuti finali, saltano tutti gli schemi e Longhi staziona stabilmente in avanti come attaccante aggiunto: il difensore negli ultimi spiccioli di gara perde due volte il duello con D’Agostino, il quale para sulla testata al 94′ e pochi secondi dopo è attento sul tentativo di pallonetto dell’ex Sassuolo.

    Uno stop duro da digerire, anche se si diffidava di questa trasferta con i cilentani dimostratisi una volta in più arcigni davanti al proprio pubblico e che conseguono tre punti importanti per la salvezza diretta. Pur nell’amarezza della sconfitta, aumenta di una sola lunghezza la distanza dalla vetta, con il Bitonto fermato in casa dal Brindisi: domenica prossima al “Monterisi” arriverà il Team Altamura, non andato oltre lo 0-0 in casa col Casarano.

    GELBISON-AUDACE CERIGNOLA 2-1

    Gelbison (3-5-2): D’Agostino, Cassaro, Giordano, Mautone, Onda, Maio (69′ Marin), Gori, Pipolo (63′ Caruso), De Foglio, Tagliamonte (70′ De Gregorio), Tedesco (78′ Tandara). A disposizione: Cefariello, Orlando, Simonetti, Passaro, Lorusso. Allenatore: Luigi Squillante.

    Audace Cerignola (4-2-3-1): Cappa, Caiazza (63′ Russo), Di Cecco, Longhi, Tancredi (86′ Celentano), De Cristofaro (69′ Nembot), Coletti, Sansone, Longo (51′ Martiniello), Loiodice (56′ Marotta), Rodriguez. A disposizione: Tricarico, Rosania, Sindjic, Cinque. Allenatore: Vincenzo Feola.

    Reti: 36′ Maio, 62′ De Foglio, 70′ Sansone (AC).

    Ammoniti: D’Agostino, Cassaro, Gori, Caruso (G); Cappa (AC).

    Angoli: 5-11. Fuorigioco: 2-2. Recuperi: 1′ pt, 5′ st.

    Arbitro: Andreano (Prato). Assistenti: Castagna (Verona)-Piatti (Como).

    Ultimora

    Come creare un bagno di lusso in casa

    La stragrande maggioranza di noi sogna di avere un bagno di lusso in cui...

    Il 4 marzo open day per la vaccinazione contro l’infezione da Papilloma Virus Umano

    In occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’HPV che si celebrerà il 4...

    Potenziata a Cerignola la rete dei servizi educativi per la prima infanzia

    Il Comune di Cerignola ha potenziato la rete dei servizi educativi dedicati alla prima...

    Elezioni provinciali del 17 marzo, Cerignola in corsa con tre candidati consiglieri

    Con verbale del 26/02/2024 dell’Ufficio Elettorale Provinciale, per l’elezione del 17 marzo 2024, sono...

    Venerdì 1° marzo Consiglio comunale monotematico sul nuovo stadio a Cerignola

    É stato convocato il Consiglio comunale, in seduta straordinaria, per venerdì 1 marzo 2024,...

    Compì una rapina con pistola ad un supermercato, arrestato 28enne di Cerignola

    https://youtu.be/QTngTguNGN8 I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, impegnati nella intensificazione dei servizi di controllo del...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Come creare un bagno di lusso in casa

    La stragrande maggioranza di noi sogna di avere un bagno di lusso in cui...

    Il 4 marzo open day per la vaccinazione contro l’infezione da Papilloma Virus Umano

    In occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’HPV che si celebrerà il 4...

    Potenziata a Cerignola la rete dei servizi educativi per la prima infanzia

    Il Comune di Cerignola ha potenziato la rete dei servizi educativi dedicati alla prima...